PERILAXE OCCLUSION – Exponential Decay

Pubblicato il 28/04/2021 da
voto
7.0
  • Band: PERILAXE OCCLUSION
  • Durata: 00:22:17
  • Disponibile dal: 30/04/2021
  • Etichetta:
  • Blood Harvest

Spotify:

Apple Music:

Rilasciato dapprima come una semplice demo, “Exponential Decay” ha saputo attirare rapidamente l’attenzione di realtà importanti come Debemur Morti e Blood Harvest, che ha deciso di curarne una versione ufficiale in vinile, grazie alla ottima qualità mostrata nel comporre tre brani ed una ventina di minuti di death metal triviale e pulsante, dotato di un carisma ed un portamento già molto sviluppati. In questo dischetto non si cercano numeri spettacolari o trovate sorprendenti che aumentino il raggio di azione dei canadesi: siamo infatti entro i territori ben definiti del death metal più classico, quello basato su riff putridi e circolari basati su tappeti di doppio pedale e voci cavernose che intervengono saltuariamente ad aumentare ulteriormente il carico horrorifico sprigionato dalla band, senza cercare l’elemento insolito a tutti i costi e concentrandosi nel rendere al meglio gli scambi tra i vari momenti il più fluido e letale possibile. “Death Bias Alpha” e “Rigid Body Displacement” mostrano entrambe come i Perilaxe Occlusion preferiscano scandire il loro percorso con beat ed accenti rallentati e pesanti, ma sviluppandosi ognuna secondo soluzioni diverse: mentre la prima infatti aumenta progressivamente il suo impeto, fino ad esplodere in un brano mordace e massacrante, la seconda gira intorno ad un semplice arpeggio di poche note, dapprima in pulito e poi via via più sporco secondo un contrasto di distorsioni e silenzi che accompagna tutto il suo minaccioso incedere. Dal canto suo, “Skeletal Bifurcation” mette in luce il versante più acceso del gruppo, che grazie ad un riffing più articolato e bei passaggi alla batteria riesce a farsi valere anche su velocità più sostenute. Una buona combinazione tra capacità tecnica ed inventiva grazia quindi questo lavoro, che nonostante le premesse “old-school” non commette l’errore di chiudersi forzosamente entro logiche ed attitudini pre-stabilite, ma cerca invece una propria dimensione utilizzando ad esempio tematiche vicine alla programmazione, al mondo del computer e ai suoi paradossi virtuali, staccandosi così nettamente dall’immaginario gore e brutale generalmente associato a queste sonorità. Anche il sound di “Exponential Decay”, bello profondo, definito e “ruspante”, si distingue in positivo da molte produzioni del momento, esaltando la potenza degli strumenti e la bontà del riffing senza affogare il tutto in eccessivi riverberi o pasticci in fase di mixing. Siamo di fronte ad un debutto ed una band che conosce bene il passato alle sue spalle e decide di omaggiarlo con intelligenza e rivolgendo tuttavia il suo sguardo verso il futuro, mostrando la giusta dosatura tra reverenza e coraggio necessaria a realizzare qualcosa di convincente e non ripetitivo.

TRACKLIST

  1. Death Bias Alpha
  2. Skeletal Bifurcation
  3. Rigid Body Displacement
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.