PERPETUAL FATE – Cordis

Pubblicato il 23/01/2019 da
voto
7.0
  • Band: PERPETUAL FATE
  • Durata: 00:54:00
  • Disponibile dal: 07/12/2018
  • Etichetta: Revalve Records
  • Distributore:

Il Triveneto, ultimamente, si sta rivelando come un’inesauribile fucina di nuovi talenti per quanto concerne la scena core ed il modern metal in generale, e quest’oggi ci troviamo tra le mani questi giovani padovani di belle speranze che rispondono al nome di Perpetual Fate, combo fresco e preparato, capitanato dalla bella e brava Maria Grazia al microfono. I ragazzi, dopo la loro formazione nel 2015 ci hanno dato dentro tra prove e date live in giro per il nord Italia, ed hanno costruito un affiatamento ed una chiarissima comunione d’intenti che traspare già al primo ascolto di questo debut “Cordis”, opera di modern metal melodico con tutti i crismi, uscito sotto l’egida della nostrana Revalve Records. L’album parte dolcemente col pop rinforzato di “Rabbit Hole”, per poi aprire seriamente le danze con “Enslavement”, singolone radio friendly che s’incolla subito in testa. “Smothered” ha nel guitar work frizzante il suo punto di forza, ”The Path – I See You” stenta a convincere, mentre la successiva “Cannibal”, esplode alla grande dopo un delicato intro, e si guadagna senza dubbio la palma di traccia più cool del lotto, coadiuvata da un guitar work ispirato e vivace ed un ritornello a presa ultrarapida. Il resto della tracklist scorre delicatamente, come una piuma su di uno specchio, regalando momenti di piccolo sussulto (l’altro singolo “Rainfall”, carico e suadente, oppure la più metallica “The Land”, con Marco Pastorino e Michele Guaitioli dei Temperance come ospiti) ed altri di più morbida caratura (la lunghissima e cadenzata “Eternal Destiny” o la soave ballad “A Wold Between You And Me” in chiusura). Niente male questa prima prova dei Perpetual Fate, band che ha senz’altro molta strada ancora da percorrere, ma che dimostra subito da questi inizi una gran voglia di fare bene che, coadiuvata già da una propria personalità ben definita, siamo sicuri gli potranno garantire un futuro davvero interessante. Noi li terremo d’occhio, vi consigliamo di fare lo stesso.

TRACKLIST

  1. Rabbit Hole
  2. Enslavement
  3. Smothered
  4. The Path (I See You)
  5. Cannibal
  6. Mark Any Youth
  7. Rainfall
  8. The Land
  9. Eternal Destiny
  10. When They Cry
  11. A Word Between You and Me
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.