PERSONA – Metamorphosis

Pubblicato il 23/10/2017 da
voto
7.5
  • Band: PERSONA
  • Durata: 01:06:55
  • Disponibile dal: 15/09/2017
  • Etichetta:
  • Distributore:

I Persona andrebbero portati ad esempio per ciò che è lo spirito vero e proprio del metal, visto che davvero non deve essere facile fare musica di questo tipo con ben due donne nella band (delle quali una è addirittura la frontwoman) provenendo da un paese quasi al 99% musulmano, ovvero la Tunisia. Sparata la considerazione personale di chi vi scrive – magari errata – addentriamoci dentro al secondo lavoro autoprodotto di questa band che già ci aveva colpito due anni fa con il debutto “Elusive Reflections”; il titolo “Metamorphosis” dice già tutto di ciò che troveremo in questo album, perchè il sound della band ha davvero subito una vera metamorfosi dal debutto, ed il gothic sinfonico di scuola Within Temptation ora lascia notevole spazio ad un sound molto più duro, aggressivo e complesso, nel quale fanno bella mostra di sè un progressive metal assente prima, tra Dream Theater e Fates Warning, sonorità riconducibili al black sinfonico alla Cradle Of Filth ed atmosfere doomy alla Tiamat del periodo d’oro. Certo, lo spirito della band di Sharon Den Adel è alla base di tutto, ma non è più così dominante, per un ascolto vario ricco di sorprese. Non mancano ovviamente richiami alla musica araba, inseriti con nonchalance all’interno dei brani, che hanno acquisito lunghezza e complessità. Sempre grande protagonista la cantante Jelena Dobric, che ora mostra anche numerosi tentativi di harsh vocals ad accompagnare i vocalizzi classici che, migliorati, la rendono ora più che mai una versione meno potente ma più elegante della cantante dei Within Temptation. Sembrano risolti i problemi di personalità del batterista Youssef Aouadi, che poco aveva regalato a “Elusive Reflections”, e si sente anche il basso, praticamente assente prima. Un album sorprendente, che corregge gli errori del passato e ci presenta i Persona con una nuova proprompente personalità. Sarebbe interessante vedere cosa potrebbe fare questa band con una buona label alle spalle.

TRACKLIST

  1. Prologue – The Initiation
  2. The Omen Of Downfall
  3. Esurience Guilefulness Omnipotence
  4. Armour Of Thorns
  5. Netherlight
  6. Bête Noire
  7. Invidia
  8. Hellgrind
  9. Credence
  10. In Memoriam
  11. The Seeress Of Triumph
  12. Epilogue – The Final Deliverance
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.