PHRENELITH – Desolate Endscape

Pubblicato il 20/05/2017 da
voto
7.0
  • Band: PHRENELITH
  • Durata: 00:34:38
  • Disponibile dal: 29/03/2017
  • Etichetta: Me Saco Un Ojo Records
  • Distributore:

Kill-Town (Copenhagen) torna a dire la sua in campo death metal a qualche anno di distanza dal primo vero exploit degli Undergang, nel frattempo diventati un nome piuttosto autorevole e rinomato nel panorama underground europeo. I Phrenelith, a ben vedere, vantano la presenza in line-up di David Torturdød, leader dei suddetti concittadini, ma cercano di non muoversi (sempre) sulle stesse coordinate stilistiche. La rotondità di certi riff può senza dubbio rimandare ai “fratelli maggiori”, tuttavia la proposta tende spesso a prendere le distanze dalla formula sporca ed ignorante della realtà danese per avvicinarsi ad un suono ibrido che non sottovaluta una certa ricercatezza e alcune sottotrame epiche. Il disco è sostanzialmente divisibile in due tipi di canzoni: quelle nervose e aggressive (la maggior parte) e quelle dall’indole più saggia, dalle quali emergono appunto anche delle inaspettate melodie. In ciascuno dei due casi il gioco lo impongono le chitarre, ora quadratissime, ora fumose come quelle di certi Immolation o quelle dei più recenti Cruciamentum. Un susseguirsi di midtempo trionfali e strappi più ruvidi crea squarci di tempo dove il growling si libra inquieto, evocando ora pure barbarità, ora una solennità che onestamente non ci aspettavamo ad inizio ascolto. Sicuramente i Phrenelith non sono ancora maturi tanto quanto certi loro colleghi e punti di riferimento, ma con una carriera iniziata davvero appena un paio di anni fa sarebbe strano il contrario; “Desolate Endscape” resta comunque un debut album curato e complessivamente efficace, specie per i grandi fan del sottobosco old school, i quali potrebbero trovare nella sua scaletta più di un pezzo adatto per le loro personali playlist.

TRACKLIST

  1. Conquering Divinity
  2. Deluge of Ashes
  3. Eradicated
  4. Desolate Endscape
  5. Crawling Shadows Slithering Tongues
  6. Defleshed In Ecstasy
  7. Dysmorphosis
  8. Channeling a Seismic Eruption
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.