PICTURESQUE – Do You Feel O.K.?

Pubblicato il 20/05/2020 da
voto
5.0
  • Band: PICTURESQUE
  • Durata: 00:37:49
  • Disponibile dal: 24/04/2020
  • Etichetta: Rude Records
  • Distributore: Edel

Spotify:

Apple Music:

La band del Kentucky, dopo un debut di gran successo che li ha fatti conoscere e amare dalla frangia meno oltranzista e più commerciale del filone post-hardcore americano, e che li ha portati in lunghi tour ad aprire per band quali Silverstein e Escape The Fate, sembrerebbe aver deciso di tentare un approccio diverso con questo successore dal titolo incontrovertibilmente emo “Do You Feel O.K.?”. Dalle interviste che abbiamo avuto modo di spulciare, i ragazzi hanno deciso di non porre alcun freno creativo al proprio processo di scrittura, non volendo venire catalogati all’interno di alcun genere predefinito, ma semplicemente provando a mescolare le proprie rispettive influenze cercando di creare delle canzoni irresistibili. Quindi, abbiamo l’amore viscerale del cantante Kyle e del chitarrista Zack per act contemporanei quali Post Malone e Blackbear, che vanno a mescolarsi con l’approccio metal dell’altro chitarrista Dylan. Queste dovevano essere le intenzioni del combo, per lo meno sulla carta, perché chi vi scrive si trova ad essere di ben altro avviso. Innanzitutto, i barlumi di screamo/post hardcore presenti nel debutto “Back To Beautiful” del 2017, che per il genere di riferimento poteva essere considerato un lavoro anche abbastanza valido, sembrano essere definitivamente appassiti, lasciando il passo ad un’opera pop/rock degna degli ultimi Sleeping With Sirens, che punta tutto sugli hook melodici teen oriented e le divagazioni elettroniche, molto spesso piuttosto innocue. E le similitudini con la band di Kellan Quinn continuano, dato che il timbro vocale del frontman Kyle Hollis, acuto e sguaiato, risulta quasi una copia carbone di Kellan, con la nostra band del Kentucky che sembra avere preso la stessa strada dei colleghi SWS, andando a puntare tutto su un approccio nuovo, catchy, emozionale e sbarazzino, che di metal non ha davvero più nulla. I cambiamenti di rotta di questo tipo non sono di base un problema per chi ci riesce, vedi Bring Me The Horizon, ma la situazione per i Picturesque è ben diversa, dato che questo “Do You Feel O.K.?” pecca grandemente sotto molti punti da vista, scorrendo tra le casse del nostro stereo come fosse acqua fresca, arrivando a causarci più di qualche sbadiglio in corso d’opera. La voce squillante e lamentosa del frontman non aiuta a rendere quest’esperienza più piacevole, ed onestamente il resto del songwriting non brilla per ispirazione e originalità, andando a fare tendenzialmente un collage di stilemi pop e rock radiofonico, orientato verso un pubblico di giovani e giovanissimi. Purtroppo non possiamo fare altro che bocciare quest’ultima fatica del combo del sud degli Stati Uniti, avendo davvero poco appeal se si è superata la pubertà.

TRACKLIST

  1. Necessary
  2. ATTN:
  3. Swipe
  4. Crimes
  5. Prisoner
  6. O.k?
  7. Holding Me Down
  8. Glass House
  9. Pray
  10. Say It Like You Mean It
  11. Day By Day
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.