POWERHILL – Bunnies & Eggs

Pubblicato il 12/05/2022 da
voto
7.5
  • Band: POWERHILL
  • Durata: 00:23:06
  • Disponibile dal: 01/04/2022

Spotify:

Apple Music:

Le origini dei Powerhill risalgono addirittura al 2000, anno della loro formazione in un piccolo paesino svizzero del Canton Ticino. Dopo la pubblicazione di qualche demo e di qualche singolo, nel 2007 la band si scioglie, finchè il moniker non viene ripreso dal chitarrista Cep nel 2018, che la rifonda con nuovi membri.
L’idea di base è quella di dare l’immagine di una band contadina, di lavoratori di una fattoria, che tra mucche e maiali imbracciano gli strumenti per suonare la loro musica. Ecco perchè la band definisce il proprio genere ‘farm metal’ e ha per mascotte una mucca di nome Clotilde: insomma, un’immagine che si fa un po’ fatica ad accostare a quella classica di una gruppo hard rock o metal, ma è chiaro che i Powerhill dimostrano una certa ironia e pensano prima di tutto a divertirsi e a divertire con la propria musica e i propri show.
“Bunnies & Eggs” è il titolo del primo EP di questa nuova line-up, preceduto da un paio di singoli, ma ora proposto nella sua interezza. Diciamo che dal punto di vista prettamente musicale il disco non è niente male: le canzoni suonano hard and heavy con una certa vena ottantiana e un buon gusto per la melodia. Tra queste ci hanno convinto soprattutto la titletrack e la conclusiva “You’re Hated”, davvero due ottimi brani, ma si distingue nella tracklist pure una canzone come “We Step Aside”, più in stile AOR, con inserti di piano che ci hanno fatto un po’ pensare in qualche modo anche ai primi Marillion. Apprezzabili, poi, in modo particolare, il lavoro chitarristico di Cep e la performance del cantante Leandro Giacometti, molto efficace e versatile. Insomma, una buona dose d’ironia e di esperienza hanno dato vita a questo dischetto davvero godibile, che merita sicuramente un ascolto.

TRACKLIST

  1. Bunnies & Eggs
  2. We Step Aside
  3. Covid 20 (Pandemic On The Farm)
  4. We Want New Emotions
  5. You're Hated...
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.