PROSTITUTE DISFIGUREMENT – Embalmed Madness

Pubblicato il 23/11/2005 da
voto
6.0

La Unmatched Brutality, tenendo fede al suo trademark, ristampa ilprimo album dei macellai olandesi Prostitute Disfigurement, quell’“Embalmed Madness” che li aveva fatti conoscere nell’ambiente come unadelle band più brutali ed estreme in circolazione (era il 2001). Dettoche la ristampa contiene anche cinque versioni demo di pezzi che poisono finiti sul debut (piuttosto simili tra loro, a dire il vero),passiamo descrivere il sound della band che, come sempre, ci propone unbrutal gore senza compromessi. Se nell’ultima fatica degli olandesi,“Left In Griesly Fashion”, erano le chitarre a risultare più melodicherispetto al resto (prendete l’aggettivo con le pinze), qui invece inostri offrono un riffing assassino e serratissimo, che non concedetregua e che, accompagnato da un drumming che predilige i blast beat eda un singer che è quanto di più simile ad un maiale sgozzato sia datomodo di sentire, costituisce l’ossatura dei brani. L’unica sorpresa èl’utilizzo della voce, in quanto Niels, a volte, abbandona la modalità‘lavandino otturato’ in favore di un growling più accessibile e menodisturbante. Per il resto siamo davanti ancora una volta a testi etitoli esilaranti nel loro voler essere estremi, quali “Choking OnDefecation”, “On Her Guts I Cum”, “Cadaver Blowjob” e la grandissima“Rotting Away Is Better Than Being Gay” (senza offesa per nessuno, ma èun titolo geniale). Musicalmente parlando il brutal dei ProstituteDisfigurement è piuttosto standardizzato e riconoscibile solo per laviolenza parossistica che la band sprigiona. Non vi sono tracce che siergono sopra la media, tanto che alla fine la cosa che resta piùimpressa sono i rutti da competizione che si ripetono in “Dissector” eche tra l’altro rappresentano la parte più melodica della traccia,giusto per farvi capire a cosa andrete incontro ascoltando l’album.Violenti, divertenti e volenterosi ma nulla più, questo esordio si ponené più né meno sullo stesso livello qualitativo dei due episodisuccessivi. Onesti.

TRACKLIST

  1. Slaughterhouse Sledgehammer
  2. Feasting On remains
  3. Choking On Defecation
  4. Bloodless
  5. Rotting Away Is Better Than Being Gay
  6. Chainsaw Abortion
  7. Knifeslasher
  8. Disemboweled
  9. On Her Guts I Cum
  10. Prostitute Disfigurement
  11. Cadaver Blowjob
  12. Dissector
  13. Bloodless (demo version)
  14. Feast On Remains (demo version)
  15. On Her Guts I Cum (demo version)
  16. Rotting Away Is Better Than Being Gay (demo version)
  17. Dissector (demo version)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.