PYREXIA – Feast Of Iniquity

Pubblicato il 29/10/2013 da
voto
7.0
  • Band: PYREXIA
  • Durata: 00:29:47
  • Disponibile dal: 29/10/2013
  • Etichetta: Unique Leader
  • Distributore:

I Pyrexia sono ancora vivi. Lo hanno dimostrato con le date live tenute in Europa la scorsa primavera, ma la conferma vera e propria arriva con questo nuovo album. “Feast Of Iniquity” segna un parziale ritorno alle sonorità degli esordi, quelle in dote al mini-classico “Sermon Of Mockery”, disco da molti considerato una gustosa appendice del repertorio dei primi Suffocation. Dopo una carriera vissuta per lo più nell’underground e avara di grandi soddisfazioni, i Nostri sembrano aver recentemente riacquistato fame e fiducia, e buona parte del materiale contenuto in questa nuova opera è qui a darne prova. Vi è poco di quelle influenze groove metal tipiche dei cosiddetti anni bui: reclutati due ottimi batteristi per le registrazioni dei nuovi pezzi – Doug Bohn e Dave Culross, entrambi legati ai suddetti Suffocation – i Pyrexia spingono sull’acceleratore come di rado avevano fatto negli ultimi tempi, rispolverando le loro vere radici New York death metal e puntando su una formula un po’ più estrema e frenetica rispetto a quella che aveva fatto da base a “System Of The Animal” e, in parte, ad “Age Of The Wicked”. Certo, brani come “Thy Minion” o “Panzer Tank Lobotomy” possiedono cadenze che alcuni puristi death metal potrebbero trovare un po’ indigeste, ma nella tracklist questi pezzi fanno il loro dovere, concedendo respiro e un po’ di spunti su cui fare dell’headbanging facile. Pensate ai Six Feet Under con la vitalità e il tiro degli esordi e non sarete troppo fuori strada. Impossibile, poi, rimanere impassibili davanti al breakdown finale di “Infliction”: le vecchie death metal band dell’area di New York, Suffocation in primis, non hanno mai nascosto il loro amore per la scena hardcore locale e soluzioni di questo tipo ancora oggi ne sono giusta e gradita testimonianza. Insomma, anche se non tutti i suoi contenuti appaiono eccelsi, “Feast Of Iniquity” è quel che definiremmo un come-back curato e piacevole. La breve durata complessiva del lavoro, la presenza di un paio di vere hit o la genuinità che traspira da ogni solco… ognuno probabilmente troverà un suo motivo di interesse; resta il fatto che questa volta, dopo tanto tempo, c’è da essere contenti di avere fra le mani un nuovo album targato Pyrexia. Avanti così.

TRACKLIST

  1. The Pendulum
  2. Infliction
  3. Death Wish
  4. Cocoon Of Shame
  5. Cryptic Summoning
  6. Thy Minion
  7. Wheel Of Impunity
  8. Panzer Tank Lobotomy
  9. Born Of A Jackal
  10. The Feast
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.