PYREXIA – Unholy Requiem

Pubblicato il 14/09/2018 da
voto
7.0
  • Band: PYREXIA
  • Durata: 00:25:08
  • Disponibile dal: 14/09/2018
  • Etichetta: Unique Leader
  • Distributore: Audioglobe

Il ritorno dei Pyrexia, a quasi cinque anni esatti da “Feast Of Iniquity”, è un disco spassionatamente piacevole. Sarebbe tedioso riassumere i tanti cambi di formazione che hanno interessato i death metaller newyorkesi negli ultimi tempi: quello che conta è che il chitarrista Chris Basile è sempre al comando e che su “Unholy Requiem” convergono piuttosto compiutamente le tante ispirazioni e le anime che da tempo si muovono dentro i Pyrexia, come sempre trainate da un’indole strafottente e da un mestiere ormai ampiamente consolidato.
Il quinto full-length degli statunitensi è un puzzle di registri trasversali che vanno dalla tradizione degli anni Novanta a qualche spezia più moderna, incollando tessere di New York death metal, groove e reminiscenze hardcore con grande praticità. Un gioco, quello della varietà stilistica, che in questo caso – anche e soprattutto perchè supportato da una buona ispirazione nel lavoro di chitarra – si rivela vincente nello stuzzicare più o meno costantemente il palato. Con la sezione ritmica e le linee vocali che si adattano alla bisogna e al gioco delle parti, cambiando temperamento pur senza perdere quel vigore che in tale contesto dovrebbe sempre caratterizzarle, mostrando uno approccio ora più teso e incalzante, ora più dinamico e tamarro, i Pyrexia mettono sul piatto un lotto di brani conciso e facile da ascoltare.
La produzione mostra qualche scompenso qua e là, tuttavia il piglio del materiale resta tutto sommato autoritario, sia quando si torna su registri sincopati cari al vecchio “Sermon Of Mockery” (o agli amici Suffocation), sia quando sono le cadenze grasse a dominare, con riff e breakdown che quasi paiono chiamare in causa gruppi beatdown hardcore come i Full Blown Chaos, piuttosto che Dying Fetus o Skinless.
Senza dubbio il destino del death metal passa per altre formazioni, ma “Unholy Requiem” si dimostra un album dall’intraprendente carattere istintivo, il cui ascolto strappa più di un sorriso; già questo è un buon merito in una discografia, quella di Basile e soci, che negli anni si è spesso orientata su strade anodine. Stringiamoci in questo loro requiem scellerato.

TRACKLIST

  1. Angels Of Gomorrah
  2. Blood To Ash
  3. Moment Of Violence
  4. Path Of Disdain
  5. The Annointed
  6. The Fall Of Eden
  7. Unholy Reqiuem
  8. Wrath
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.