QUEENSRYCHE – The Art Of Live

Pubblicato il 12/06/2004 da
voto
4.0
  • Band: QUEENSRYCHE
  • Durata: 01:02:00
  • Disponibile dal: 12/06/2004
  • Etichetta: Sanctuary Records
  • Distributore: Edel

Una carriera ventennale, milioni di dischi venduti in tutto il mondo e finalmente i fan dei Queensryche sono in procinto di ritrovarsi fra le mani “The Art Of Live”, il secondo disco dal vivo rilasciato dalla band (consideriamo “Operation:Livecrime” un discorso a parte). Dopo un disco non esaltante, ma coraggioso, come “Tribe”, dalla band di Geoff Tate era lecito aspettarsi un grande album per rimettersi sulla giusta carreggiata (anche dal punto di vista delle vendite), invece la band di Seattle ci delude con un prodotto approssimativo e curato in modo decisamente dozzinale. Prima di tutto il sound e la produzione risultano di livello intollerabile per il nome Queensryche e per le possibilità economiche della potente Sanctuary, ed in secondo luogo la scaletta ignora completamente seminali hit del passato come “Queen Of The Reich”, “Revolution Calling” o “Eyes Of A Stranger”, tanto per citarne alcuni. Come se non bastasse, poi, nemmeno la performance di Tate e compagni riesce ad esaltare: a differenza di live storici come “Live After Death” degli Iron Maiden o “No Sleep Til Hammersmith” in cui si percepisce l’adrenalina on stage, qui i Queensryche sembrano limitarsi ad eseguire il proprio compitino senza regalare nulla di più al pubblico. Non ci siamo, “The Art Of Live” non contiene proprio nulla dell’arte cui i Queensryche ci hanno abituati durante questi vent’anni, e il disco si candida senza alcuno sforzo per il titolo di peggiore uscita discografica del 2004. Rimaniamo ora in attesa di vedere se la versione Dvd riuscirà a risollevare le sorti di questo disco dal vivo, anche se le speranze sono minime…

TRACKLIST

  1. tribe
  2. sign of the times
  3. open
  4. losing myself
  5. desert dance
  6. great divide
  7. rhytym of hope
  8. my global mind
  9. Roads To Madness
  10. della brown
  11. anybody listening
  12. breaking the silence
  13. the needle lies
  14. best i can
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.