QUIET RIOT – REHAB

Pubblicato il 01/02/2007 da
voto
7.0
  • Band: QUIET RIOT
  • Durata: 00:44:57
  • Disponibile dal: 31/01/2007
  • Etichetta: Demolition Records
  • Distributore: Audioglobe

Che bella sorpresa, è dal 2001 che non si sente musica nuova da parte degli americani Quiet Riot. Il precedente “Guilty Pleasures” non aveva fatto una buona impressione, le canzoni suonavano stanche e poco ispirate, fortunatamente Kevin DuBrow e compagnia si sono rimboccati le maniche per dar vita allo sfavillante “Rehab”. L’hard rock dei Quiet Riot si riconosce al primo ascolto, i mid-tempo dominano l’intero lavoro nonostante siano presenti anche episodi più veloci, l’ugola di DuBrow è sempre ruvida e calda come ai tempi d’oro ed i brani sono finalmente degni del nome della band. “It Sucks To Be You” farà la gioia degli amanti del rock’n’roll più tradizionale, mentre “Old Habitus Die Hard” trasuda tutta la passione della band per le sonorità blues. Frankie Banali dietro le pelli non sbaglia un colpo e al basso troviamo l’illustre Tony Levin, insomma una sezione ritmica di razza che sostiene e conferisce potenza ai riff di Neil Citron. Su “Rehab” è presente Glenn Hughes come ospite che duetta insieme a DuBrow nella cover “Evil Woman” degli Sppoky Tooth, una versione convincente e rockettara in cui “the voice of rock” è autore di una performance stellare (come da anni ormai ci abitua). Con “Rehab” a tutto volume, l’atmosfera rock dei bei tempi andati sarà di nuovo con voi.

TRACKLIST

  1. Free
  2. Blind Faith
  3. South Of Heaven
  4. Black Reign
  5. Old Habits Die Hard
  6. Strange Daze
  7. In Harmy Way
  8. Beggars And Thieves
  9. Don’t Think
  10. It Sucks To Be You
  11. Evil Woman
  12. Wired To The Moon
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.