RABID DOGS – Black Cowslip

Pubblicato il 25/01/2022 da
voto
7.5
  • Band: RABID DOGS
  • Durata: 00:31:15
  • Disponibile dal: 28/01/2022
  • Etichetta:
  • Time To Kill Records

Spotify:

Apple Music:

Partiti come band grindcore, gli abruzzesi Rabid Dogs giungono al quarto full length in una decina d’anni, il primo per l’italiana Time To Kill, con una miscela piuttosto sorprendente di death metal, stoner e hardcore, il tutto sotto un manto di rock and roll, assoli blues e passaggi di armonica a bocca. Inaspettato e inusuale, il mix funziona, bilanciando così i riff di matrice death europea (anche il suono delle chitarre richiama quell’ambito) e un growl massiccio e corposo, a uno stile fatto di accelerazioni arroganti e parti, come detto, blues rock, sludge o stoner… e non manca persino il campanaccio! Il trio ispira la propria musica su un impianto cinematografico, come il nome della band e alcuni titoli lasciano intuire, e non mancano intermezzi registrati da opere filmiche. Quello che però ci interessa di più è che, al di là degli effetti eclettici e di ‘facciata’, la musica della band risulti effettivamente interessante; non forza la mano divenendo stucchevole nelle sue ‘stranezze’, e fa sì che “Black Cowslip” si faccia ascoltare con interesse, soprattutto in alcuni momenti davvero ispirati, come la opener “The Crown And The Fist”, dove appare anche un blastbeat, o un brano prettamente stoner come la titletrack, tre minuti di sound desertico capace tuttavia di non stonare all’interno della proposta. Una bella altalena di suoni e stili, insomma, ma la cui struttura riesce a mantenersi in equilibrio a volte lanciando delle grandi manate in faccia (“Raw Deal”, col suo grind and roll sparato a mille) o ancora giocando a fare gli sleazer, come con “Sgt. Kempfer” e il suo riffing che lascia il posto a una strofa praticamente hardcore. Insomma, se vi piacciono gli azzardi che non mirano unicamente a stupire, ma che riescono a lasciare anche un certo piacere durante l’ascolto, “Black Cowslip” può fare al caso vostro; per una sana mezzoretta intesa a non prendersi troppo sul serio, facendolo bene, per giunta.

TRACKLIST

  1. The Crown And The Fist
  2. Fucking Spaced Out
  3. Frisco Joe
  4. The Law Of The Strongest
  5. Black Cowslip
  6. Raw Deal
  7. Sgt. Kempfer
  8. The Theban
  9. Charlie Lucky
  10. Angel Face
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.