RABIES CASTE – Let The Soul Out And Cut The Vein

Pubblicato il 29/07/2001 da
voto
6
  • Band: RABIES CASTE
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore:

Un disco di una lentezza esasperante questo “Let The Soul And Cut The Vein” degli esordienti israeliani Rabies Caste; sludge-industrial-core in cui non filtra uno spiraglio di luce né un refolo di speranza verso un’apertura, non dico melodica, almeno armonica. Niente da fare signori miei, le struttura di canzone è totalmente sventrata in favore di una totale e spiazzante sovversione sonora che fa del rumorismo e dell’anticonsequenzialità armonica armi da scagliare contro l’incauto ascoltatore. Un album che si pone al di fuori di ogni regola di mercato, che se ne infischia di orecchiabilità e ruffianeria e che spara ad altezza d’uomo dieci asfissianti brani che sembrano uscire dalla penna dei Today Is The Day più lisergici. Le vocals sono costantemente filtrate, i suoni sono sporchi ed abrasivi, i tempi spesso dilatati. Difficilissimo da digerire per via di un senso di monocorde ripetitività che la band, evidentemente VUOLE suggerire, intriso di infinita disperazione, “LTSACTV” è un prodotto che non ha pubblico, che non può e non vuole piacere, che si nutre di totale libertà compositiva e dello scherno ai danni dell’incauto ascoltatore che vorrebbe trovare un senso nei desolati scenari disegnati dal trio. Già, perché i Rabies Caste sono in tre e tirano fuori dai loro cilindri un suono che è freddo come le macchine di una grande industria pur essendo totalmente analogico, un suono che tocca certe corde nascoste all’interno dello stomaco. Lo ripeto, mi trovo di fronte ad un disco praticamente inascoltabile, al quale non posso assegnare più di quel 3/5 che vedete a fondo pagina, anche se, lo ammetto, il coraggio della band merita molto di più. Forse adatto ai più perversi di voi (siete tanti…), ma dubito che “LTSACTV” possa entusiasmare anche il più assiduo frequentatore di lussuriose congreghe S/M. Musica che fa paura…

TRACKLIST

  1. Got It From Blake
  2. Prove Me
  3. The Bleeding Mermaid
  4. There Is Nothing You Have Seen
  5. Hand Abortion
  6. Out Of The Solar System
  7. Haemophilia
  8. Steel Right Through The Mouth
  9. I’m So Tired
  10. Andrea
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.