RAMMING SPEED – No Epitaphs

Pubblicato il 23/10/2015 da
voto
6.0
  • Band: RAMMING SPEED
  • Durata: 00.34.00
  • Disponibile dal: 04/09/2015
  • Etichetta: Prosthetic Records
  • Distributore: Audioglobe

La mistura di thrash old school e new school dei primi due album dei Ramming Speed non ci aveva impressionato granché, e probabilmente non ha fatto innamorare perdutamente nemmeno chi sul giacchetto ha solamente le toppe di Municipal Waste, Gama Bomb e Revocation. Per l’album numero tre i disperati di Boston non staccano il piede dall’acceleratore, anzi, possibilmente aumentano la velocità complessiva facendo però emergere in maniera più marcata le radici punk-hardcore del loro sound, fomentati come sempre dal producer Kurt Ballou. Il risultato arriva in territori non troppo lontani dal sound dei Kvelertak, privato delle inflessioni black e nordiche: attitudine punk con assoli e rifferia thrash metal guidano undici tracce senza fronzoli e senza pretese, che di sicuro possono dare il meglio su un palco minuscolo e senza transenne. “Beast Of Labor” e “Don’t Let This Stay Here” ingranano bene sotto i punti di vista da poco elencati, mentre “The Life We Choose” gioca coi primi Iron Maiden. Più avanti la band si ricorda di come pestare duro, in questo senso “Truth To Power” è la traccia migliore, correndo a testa bassa in territorio grind. Troveremo in seguito Entombed, Discharge, D.R.I., Nuclear Assault e una manciata di NWOBHM, in una mistura non sempre ben amalgamata, a volte contraddittoria, di sicuro sempre follemente esagitata, convulsa, frenetica, anche a scapito di una visione globale coerente o della canzone stessa. “No Epitaph” non è il disco dove i Ramming Speed trovano la loro propria identità a quanto avete capito, ma non si può negar loro quell’onestà e quella genuinità che a volte nomi blasonati hanno perso da tempo.

TRACKLIST

  1. No Forgiveness In Death
  2. Choke Holds And Bullet Holes
  3. Beasts Of Labor
  4. Don’t Let This Stay Here
  5. The Life We Choose
  6. Walls
  7. Break In The Chain
  8. Truth To Power
  9. Super Duty
  10. Horns Of War
  11. Momentary Masters
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.