RAVEN TIDE – Echoes Of Wonder

Pubblicato il 16/04/2012 da
voto
6.0
  • Band: RAVEN TIDE
  • Durata:
  • Disponibile dal: 08/11/2011
  • Etichetta:
  • Lost Sound Records
  • Distributore: Self

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Formatisi nel 2009 e con all’attivo un solo demo, “Ever Rain”, arrivano ora al debutto sulla lunga distanza i Raven Tide, quartetto pratese fautore di un gothic rock accostabile, più che alle recenti incarnazioni radiofoniche di Lacuna Coil ed Evanescence, ad act più classici quali Tristania, After Forever, Within Temptation o Leave’s Eyes. Per quanto muoversi in un genere affollato come il symphonic gothic metal non sia facile, i nostri possono vantare dalla loro gli elementi necessari: una cantante – Cheryl, impegnata anche al pianoforte – dotata di una timbrica sognante e una line up con un buon gusto compositivo, che trova spazio soprattutto nel primo singolo “The Ascent”, accostabile al folk-gothic dei Lyriel, e nei frangenti più intimisti delle due ballate “Frail” e “Abyss”. La scelta di puntare tutto sulle linee vocali di Cheryl – assumendo si tratti di una direzione voluta sede di produzione – finisce però col diventare il principale limite di “Echoes Of Wonder”, penalizzando il pur buon lavoro strumentale – soprattutto il suono delle chitarre, troppo ovattate e impastate con la sezione ritmica – e rendendo a lungo andare un po’ monotono l’ascolto. Apprezzabile da questo punto di vista la scelta di inserire qualche growl, come avviene in “Lucifer Bliss”, e di sparigliare il mazzo con una cover (“Frozen” di Madonna), anche se ancora una volta la resa sonora non rende giustizia all’operato dei singoli musicisti così come la voce maschile non viene sfruttata a dovere, restando quasi sempre relegata in secondo piano. Tra luci e ombre, il primo full-length dei Raven Tide merita comunque la sufficienza e ci mostra una band in grado, con qualche piccolo aggiustamento in sede di produzione, di ritagliarsi il proprio spazio nella scena symphonic gothic metal tricolore.

TRACKLIST

  1. Oblivion
  2. The Ascent
  3. Doom Reveil
  4. Abyss
  5. Frail
  6. Frozen
  7. Alfirin Alagos
  8. Lucifer Bliss
  9. Steal Me From Death
  10. End To The Flame
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.