REAPER – Viridian Inferno

Pubblicato il 03/05/2022 da
voto
7.5
  • Band: REAPER (AUS)
  • Durata: 00:30:34
  • Disponibile dal: 22/04/2022
  • Etichetta:
  • Dying Victims Productions

Spotify non ancora disponibile

Apple Music:

Escono allo scoperto con il botto gli australiani Reaper, che irrompono sul mercato con il disco di debutto “Viridian Inferno”. Con alle spalle una sola demo e credenziali non particolarmente impressionanti, i Nostri riescono a farsi valere con la sola forza del loro debut album, una miscela ben congegnata dei generi più spregevoli che, dai primi anni Ottanta ad oggi, hanno marchiato a fuoco il regno del metal più crudo e viscerale. La base speed/thrash che sorregge il gruppo determina un primo fondamentale punto di riferimento per questi ragazzi, che non si fanno problemi però ad assumere toni più anthemici in molte situazioni, o a rallentare il proprio tiro fino a raggiungere velocità da midtempo dal carattere tossico e penetrante. Non manca poi una genuina ignoranza derivata direttamente dalle correnti più estreme del punk e dell’hardcore, che abbassano le aspettative tecniche del gruppo in favore di vere e proprie bordate deflagranti, in grado di mantenere un’urgenza espressiva sempre terremotante. Secondo questi parametri, i Reaper si giostrano la loro mezz’ora con ottima padronanza, rilasciando un lavoro che suona dritto e martellante, ma non privo per questo dei suoi momenti peculiari che ne innalzano la qualità e la longevità. Il tono del basso, rotondo ma pungente a dovere, fa da solido tappeto alle peripezie inquiete della chitarra, che passa con repentina vivacezza da goliardiche spianate heavy metal ad alcune increspature più tetre, vicine al black metal primordiale di Bathory e Celtic Frost e su cui trova la sua dimensione ideale il cantato distorto di S.S., per niente incline alla modulazione o alla variazione stilistica. A conti fatti, i Reaper non sembrano cercare nell’innovazione il loro tratto caratteristico, quanto piuttosto in una riproduzione credibile di stilemi ormai classici nel mondo del metal, ma proprio per questo sempre accettabili quando vengono interpretati e mischiati con questa bruciante inventiva. Non ci si annoia durante lo scorrere della tracklist, ed il carattere dirompente posseduto dalla band buca le casse ed intrattiene costantemente l’ascoltatore, senza lasciare tracce di pietà al suo passaggio. “Viridian Inferno” si configura insomma come un’uscita incendiaria, confezionata con passione ed alimentata da un vero senso di devastazione che pervade le registrazioni di questo album. Forse non si grida al miracolo, ma possiamo considerare i Reaper come una nuova ed affidabile realtà da tenere sott’occhio, patrocinata non a caso da una label ormai fondamentale quando si tratta di ‘old-school metal revival’ come la Dying Victims Productions.

 

 

TRACKLIST

  1. Shadow Of The Crucifix
  2. Satanic Panic
  3. Taste The Blood
  4. Drop Of The Blade
  5. The Reaper
  6. Nothing Left To Waste
  7. Decay
  8. Sentinels Of Heresy
  9. Mass Grave
  10. Internal Torment
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.