RED HARVEST – The Red Line Archives

Pubblicato il 21/04/2008 da
voto
6.5
  • Band: RED HARVEST
  • Durata: 00:46:37
  • Disponibile dal: 14/04/2008
  • Etichetta: Indie Recordings
  • Distributore: Audioglobe

Solitamente chi scrive è allergico alle raccolte di vecchi brani remixati e spesso completamente stravolti rispetto al contesto originale. Così non è per questo “The Red Line Archives” dei Red Harvest. Il motivo dell’accettazione della formula del remix in questo caso è piuttosto evidente: nella musica del norvegesi sono già presenti in dosi massicce elementi elettronici ed industrial e quindi le tracce qui remixate vengono riproposte sotto un’ottica nuova ma non differente rispetto al passato. Innanzitutto diciamo che il lavoro rappresenta l’esordio della band per la coraggiosa label Indie Recordings e che le undici tracce presenti sono tratte quasi in toto da “Internal Punishment Programs”, “Sick Transit Gloria Mundi” e “Cold Dark Matter”. Vi sono anche due brani inediti (o talmente diversi dagli originali da sembrare tali) e risalenti al 1996, ovverosia “Bleed” e “The Central Sun – Part 1”. La prima è una traccia piuttosto breve, che si divide tra partiture elettroniche abbastanza cupe ed un pesantissimo incedere industrial marziale davvero ben fatto; la seconda è una sorta di nenia infantile che piano piano si trasforma in una traccia industry inquietante e particolarmente evocativa. Venendo ai remix di brani già noti, si nota come ad esempio “Move Or Be Moved” goda di un arrangiamento ridotto all’osso che fa risaltare il finale tipicamente EBM, oppure la meravigliosa “Dead” diventa un connubio di elettronica, black metal e drum and bass. A parere di chi scrive il trattamento migliore i Red harvest lo riservano a “Synthesize My DNA”, grazie a delle ritmiche sintetiche ma piuttosto serrate e ad un lavoro vocale che mantiene il tutto su coordinate prettamente heavy. Tutto sommato questa raccolta può considerarsi come un buon divertissement in attesa che i nostri rilascino finalmente il successore del grande “A Greater Darkness”. Discreto lavoro, ma gli originali stanno su un altro pianeta.

TRACKLIST

  1. Move Or Be Moved ( Full Version Mix 2008 )
  2. Dead ( Sick Transit Gloria Mundi - 2002 :: ReFactor 2008 )
  3. Last Call ( Cold Dark Matter - 2000 )
  4. Abstract Moral - Junction Mix ( Internal Punishment Programs - 2004, Remix 2008 )
  5. Synthesize My DNA ( Internal Punishment Programs - 2004 )
  6. Bleed ( 1996/2008 )
  7. 4418 ( Internal Punishment Programs - 2004 )
  8. Desolation ( Sick Transit Gloria Mundi - 2002 )
  9. Technocrate ( Dunkelheit Version 2008 Mix )
  10. Cyborg Era / Dead End ( Remix 2008 )
  11. The Central Sun - Part 1 ( 1996 )
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.