REMORSE – commutarte

Pubblicato il 14/10/2009 da
voto
5.0
  • Band: REMORSE
  • Durata: 00:38:01
  • Disponibile dal: /08/2009
  • Etichetta:
  • Hot Steel Records
Streaming non ancora disponibile

Quando l’eclettismo musicale diventa genialità? Qual è l’ideale linea di confine oltre la quale ciò che è troppo ricercato diviene pacchiano, pretenzioso e sostanzialmente sgradevole? Sicuramente non è esprimendo un parere sui Remorse che daremo una risposta a queste domande, ma la premessa era d’obbligo, trovandoci tra le mani un disco che danza su questa linea di confine in maniera pericolosa. Ovviamente il gusto personale di chi scrive in questi casi la fa da padrone, quindi come sempre va preso come tale e non come un’infallibile verità. Ma parliamo di questo lavoro: nati negli anni ’90 come band punk hardcore, gli italiani Remorse decidono con questo "Commutarte" di dare una svolta stilistica alla loro carriera. Abbandonate le sonorità più crude, i nostri provano a destreggiarsi in sonorità funk-rock. Una proposta sicuramente stimolante per loro, ma oggettivamente spigolosa e piena di insidie. Le coordinate stilistiche sono un po’ a metà strada tra i Red Hot Chili Peppers e i Primus per quanto riguarda la componente funk, mentre vengono in mente Litfiba, Pearl Jam e qualcosa degli Afterhours per quel che riguarda la parte rock… Il problema nell’unire le influenze più disparate sta nel senso globale di guazzabuglio sonoro che si rischia di formare, e nel quale i nostri purtroppo spesso incappano durante il disco. Una sorta di proposta che non è né carne né pesce, che adotta un sound troppo arzigogolato e cervellotico per gli ascoltatori di musica più soft, mentre, per contro, certe sonorità sono decisamente troppo patinate e "innocue" per chi dalla musica cerca energia e movimento. Si percepisce questo tentativo di trovare uno stile proprio, ma il risultato purtroppo è, ad oggi, insoddisfacente. Croce e delizia è la prova del cantante-bassista: dal punto di vista strettamente strumentale siamo davanti a un musicista superlativo, che non teme i confronti con i rispettivi bassisti dei gruppi menzionati poc’anzi (Primus, Red Hot Chili Peppers). Dal punto di vista vocale, invece, a parere di chi scrive siamo alle prese con una prestazione del tutto insufficiente: una voce roca, incerta, dozzinale e con un cantato mezzo vomitato che a tratti sembra scimmiottare un Piero Pelù allo stremo delle forze e dell’energia. Non è per tarpare le ali alla sperimentazione e alla contaminazione sonora che bocciamo questo platter, ma sinceramente arrivare in fondo a "Commutarte" è un po’ una sofferenza. A correggere il tiro si fa ancora in tempo visto che parrebbe appena iniziato, questo nuovo corso dei Remorse.

TRACKLIST

  1. Chiodi Inutili
  2. Essere A Metà
  3. Il Sentiero Dei 1000 Volte
  4. La Forza Che Ti Do
  5. Rema-Rema
  6. Sotto Al Ring
  7. Nessuno Di Noi
  8. Il Comunicatore
  9. Le Tue Domeniche
  10. Onestamente Mesto
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.