RISING DARK – Apocalyptic

Pubblicato il 02/11/2011 da
voto
5.5
  • Band: RISING DARK
  • Durata: 00:41:31
  • Disponibile dal: 24/10/2011
  • Etichetta: SG Records
  • Distributore:

I nostrani Rising Dark sono nati nel 2007 e di lì a poco hanno cominciato a registrare demo e a suonare dal vivo per poi esordire nel 2009 con il loro primo album. A distanza di due anni dall’esordio pubblicano “Apocalyptic”, album di thrash metal classico, che consta di sette brani per quaranta minuti circa i quali, se escludiamo l’iniziale title-track strumentale che fa da preludio ad “Armageddon”, significa lungo minutaggio per ogni singola canzone. Roba pretenziosa per una band che è praticamente agli inizi di carriera. Infatti, sebbene la stessa “Armageddon” parta bene con un assalto molto ispirato, si perde poco dopo nel mezzo di un mero quanto superfluo esercizio chitarristico sulle scale, come a voler dimostrare di aver fatto la scuola, ma – ahinoi per loro – il brano ne risente e diventa tedioso, perdendo inevitabilmente l’attenzione dell’ascoltatore. La seguente “This Is War” parte anch’essa bene, con un buon riff carico di groove e molto articolato e si dimostra la traccia migliore del disco,veramente un brano ispirato e godibile, di livello superiore. Ottimi, come praticamente per tutti diremmo al giorno d’oggi, i suoni dell’album. Le chitarre graffiano, la batteria pompa il giusto e anche la voce del cantante è incisiva, ricalcando le tonalità di Chuck Billy dei Testament quando non adopera il growl. Si eleva dal lotto anche “The Bofoid”,  brano che inizia in maniera incessante dal punto di vista del ritmo ma che poi varia a più riprese al suo interno. Buono anche l’arrangiamento di chitarra che conferisce alla traccia un tocco di melodia niente male. Fra i punti deboli troviamo però la voce del cantante che, sebbene trovi una tonalità interessante, in alcuni tratti non è abbastanza incisivo come la sezione ritmica richiederebbe. Un disco, insomma, che, pur non rappresentando niente di speciale all’interno del panorama thrash, presenta a tratti delle buone idee che, come ad esempio nel caso di “Death Magnetic” dei Metallica, se costruite musicalmente con minor minutaggio avrebbero attratto ancora di più l’attenzione dell’ascoltatore.

TRACKLIST

  1. Apocalyptic
  2. Armageddon
  3. This Is War
  4. The Bofoid
  5. Yog Sothoth
  6. Your Blood Is On My Hands
  7. Phoenix
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.