RIVAL SONS – Head Down

Pubblicato il 16/10/2012 da
voto
8.0
  • Band: RIVAL SONS
  • Durata: 00:59:19
  • Disponibile dal: 17/09/2012
  • Etichetta: Earache
  • Distributore: Audioglobe

Lo scorso anno “Pressure & Time” ha fatto la fortuna dei Rival Sons, che in pochi mesi sono stati riconosciuti come una delle novità più fresche ed interessanti sul mercato. Il loro mix di blues, soul e hard rock in puro stile anni Settanta è arrivato dritto al cuore dei rocker giovani e meno giovani. Più di una volta la band di Los Angeles è stata paragonata niente meno che ai Led Zeppelin grazie al loro sound ed alla grandiosa voce del cantante Jay Buchanan. Il nuovo “Head Down” ha il difficile compito di mantenere gli standard qualitativi dei Rival Sons allo stesso livello del disco precedente, prova ben presto superata grazie a brani ancor più ricercati e di qualità, meno irruenti se vogliamo, ma dalle atmosfere più classiche magistralmente interpretate da un Buchanan immenso. L’opener “Keep On Swinging” si rivela uno degli estratti più tradizionali, è diretta e hard rock quanto basta. Le ritmiche di “Wild Animals” hanno un gusto vagamente Rolling Stones, in quanto semplici, immediate e d’impatto. “You Want To” si candida come una delle possibili hit dell’intero lavoro, Buchanan è ancora protagonista e spinge la sua voce al massimo con grida calde ed avvolgenti. I Rival Sons ci mostrano il loro lato più blues con “Run For The Revelations”, canzone lenta, ma piena di passione e sentimento, dove voce e chitarra fanno da protagoniste. Prima della conclusione, c’ è ancora spazio per le due parti di ”Manifest Destiny”, un mix di rock e psichedelia che ci catapulta nei più ispirati anni Settanta. Siamo giunti davvero alla fine,  i Rival Sons si congedano con l’acustica “True”, le cui atmosfere soavi sembrano volerci cullare in una dolce ninna nanna. Il quartetto americano è riuscito a non disattendere le aspettative dei fan, pubblicando uno dei dischi più interessanti ed intensi di questo 2012. Riscoprire vecchie sonorità e renderle attuali ed aggressive non è cosa da tutti, per questo i Rival Sons hanno saputo far breccia con un sound riconoscibile in poche note.

TRACKLIST

  1. Keep On Swinging
  2. Wild Animal
  3. You Want To
  4. Until The Sun Comes
  5. Run From Revelation
  6. Jordan
  7. All The Way
  8. The Heist
  9. Three Fingers
  10. Nava
  11. Manifest Destiny (Part 1)
  12. Manifest Destiny (Part 2)
  13. True
4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.