ROTTEN SOUND – Napalm

Pubblicato il 27/04/2010 da
voto
6.5
  • Band: ROTTEN SOUND
  • Durata: 00:11:13
  • Disponibile dal: /04/2010
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Masterpiece
I Rotten Sound ci ricordano che qualunque grindcore band al mondo deve tutto o quasi ai Napalm Death. Senza i colossi inglesi, molto probabilmente questo genere musicale non sarebbe mai esistito. Ecco quindi che, anche per festeggiare il nuovo contratto con la Relapse, il gruppo finlandese da alle stampe questo "Napalm", EP che consta di tre composizioni inedite e di tre cover song che omaggiano la band di Shane Embury. La prima parte è dedicata al materiale proprio e vede il terzetto (o quartetto, per ora non è chiaro!) proseguire il discorso iniziato con gli ultimi full-length, cimentandosi perciò in un grindcore piuttosto tecnico, dalle continue ripartenze e dai repentini stacchi groovy. Spazio poi al tributo ai maestri con "The Kill", la perla nascosta "The Missing Link" e "Suffer The Children", tutte riproposte alla perfezione e rese un pochino più personali dal quel suono di chitarra stile "motosega" che ultimamente è divenuto uno dei trademark dei finlandesi. Release stringatissima, ma certamente buona, insomma. Ora aspettiamo i ragazzi con il vero e proprio successore di "Cycles"!

TRACKLIST

  1. Mindkill
  2. Dead Remains
  3. Brainload
  4. The Kill
  5. The Missing Link
  6. Suffer The Children
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.