ROTTREVORE – Hung By The Eyesockets

Pubblicato il 17/08/2013 da
voto
7.0
  • Band: ROTTREVORE
  • Durata: 00:16:16
  • Disponibile dal: 12/08/2013
  • Etichetta:
  • Xtreem Music

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Si parla di un ritorno dei Rottrevore ormai da qualche anno, ma solo oggi, con la pubblicazione ufficiale di questo “Hung By The Eyesockets” e con l’imminente partecipazione al Kill-Town Death Fest 2013, si può avere la definitiva conferma della loro riattivazione. L’EP in oggetto, in verità, è stato registrato già quasi un paio di anni fa con il titolo di “Blind Sided Attack”, ma per diversi motivi (a quanto pare anche un problema con l’artwork) la sua pubblicazione è stata costantemente posticipata. Sino ad oggi. La Xtreem Music alla fine è riuscita a mettere insieme tutti i tasselli del puzzle e ora i fan dei death metaller statunitensi possono ufficialmente godere di queste tre nuove composizioni. Poco più di un quarto d’ora di musica che porta indelebilmente il marchio dei Rottrevore, pur con alcune differenze. La prima, che è pure la più logica, è rappresentata dalla produzione, la quale si rivela chiaramente al passo coi tempi: al timone c’è Erik Rutan degli Hate Eternal e i suoni, di conseguenza, appaiono caldi, pieni e puliti, come da tradizione per il Nostro. Passando ai brani, stupisce quindi la loro durata: ognuno di essi supera i cinque minuti, denotando delle strutture nervose e molto elaborate per gli standard dei Nostri, oltre a qualche velleità tecnica solo parzialmente messa in mostra sul magnifico debut album “Iniquitous”. D’altra parte, sono trascorsi quasi vent’anni dalla pubblicazione di quest’ultimo ed è normale che qualcosina sia cambiata nel modo di comporre di Chris Weber e soci. I loro veri trademark tuttavia sono rimasti al loro posto: i riffoni asfissianti continuamente spezzati da repentine accelerazioni, il groove immane, il growling melmoso… se amate quelle soluzioni tanto in voga nel songwriting di realtà recenti come Undergang o Putrevore, qui le ritroverete proposte dai loro veri padri. In sintesi, come era prevedibile, vi sono ben poche concessioni alla modernità o a qualcosa che vada di molto fuori dal sentiero tracciato dal gruppo a suo tempo: “Hung…” prova a riprendere le fila di un discorso interrotto troppo presto e lo fa sia con quella genuinità che ci si poteva tranquillamente aspettare, sia con un’ispirazione tutto sommato sorprendente. Come primo vero passo verso una completa riabilitazione, non c’è affatto male.

TRACKLIST

  1. Hung By The Eyesockets
  2. Overcome With Hate
  3. Blind Sided Attack
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.