SAMAEL – Eternal

Pubblicato il 14/11/2007 da
voto
8.0
  • Band: SAMAEL
  • Durata: 01:14:18
  • Disponibile dal: 14/11/2007
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: EMI
In molti aspetti, “’Eternal’ è l’album più dark che abbiamo mai scritto, era qualcosa a cui aspiravamo, che avevamo in mente di fare, il risultato finale fu bizzarro e fascinoso allo stesso tempo”. Cosi Vorph, leader degli svizzeri Samael, descrive “Eternal”, uscito nel lontano 1999. Le dodici canzoni della versione originale dell’album sempre a parere del leader della band “suonano distanti l’una dall’altra, come se niente le tenesse in comune nella tracklist”. E come contraddire le parole di colui che ha scritto tutti i testi, fantasiosi e molto belli dell’album?. L’album uscì l’anno successivo alla pubblicazione di “Exodus” che in realtà era l’appendice di “Passage”. Questi ultimi due lavori degli elvetici vennero infatti registrati in contemporanea nel 1996. L’alternanza di tracce più movimentate (“Ailleurs”, “Ways”) dove il giro dei beat diventa presenza sostenuta a canzoni più calme (“Together” o la fantastica “Nautilus & Zeppelin”, che trova sempre posto nella scaletta dei concerti) completa un album che all’epoca non aveva di sicuro canoni di paragone. Forse non li ha anche oggi. L’introduzione di beat nel metal, o l’uso di tastiere e sintetizzatori in una maniera non propriamente consona ai canoni del genere hanno marchiato a vita i Samael come innovatori. Nella riedizione super curata da parte della Century Media, oltre al booklet, fantastico nei suoi particolari, troviamo ben sette bonus track. “Ways”, “Ailleurs” e “Infra Galaxia” sono riproposte nella versione originale del loro missaggio. David Richards, produttore dell’album, all’epoca si prese una pausa e quando tornò al lavoro con la band decise di rimodulare le tre canzoni che, a suo giudizio, suonavano troppo rudi. Le altre aggiunte sono versioni strumentali delle canzoni e un mix drum’n’bass per la canzone “Ways” dal risultato molto particolare. “Eternal” è un album fra i migliori della decade degli anni ’90, ha segnato la carriera della band e ispirato tanti altri musicisti. Pietra miliare, da avere.

TRACKLIST

  1. Year Zero
  2. Ailleurs
  3. Together
  4. Ways
  5. The Cross
  6. Us
  7. Supra Karma
  8. I
  9. Nautilus & Zeppelin
  10. Infra Galaxia
  11. Being
  12. Radiant Star
  13. Ways (alternate mix)
  14. Ailleurs (alternate mix)
  15. Infra Galaxia (alternate mix)
  16. Us (instrumental)
  17. The Cross (instrumental)
  18. I (instrumental)
  19. Ways (drum'n'bass mix)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.