SAVATAGE – Hall Of The Mountain King

Pubblicato il 22/05/2002 da
voto
6
  • Band: SAVATAGE
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta:
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Quarto capitolo della carriera dei Savatage, il terzo uscito per una major, anch’esso è stato appena ristampato dalla SPV ed arricchito di due live bonus track, esattamente come il precedente “Power Of The Night”. Uscito nel 1987, due anni dopo “Power Of The Night”, questo album ha costituito un punto, a suo modo, abbastanza importante per l’assestamento della band, sia dal punto di vista compositivo, sia per quanto riguardava i membri della band: qui incontriamo per la prima volta Chriss Caffery, da allora in avanti secondo chitarrista della band, e Johnny Lee Middleton al posto di Keith Collins al basso.
In “Hall Of The Mountain King” il cantato di Jon Oliva, sempre istintivo e graffiante, si muove in direzioni alquanto meno aggraziate rispetto al precedente album, mentre Chriss Oliva si dimostra sempre al meglio delle sue capacità, e i suoi riff si confermano come una delle caratteristiche più particolari del songwriting della band, il cui sound complessivo risulta ora più pieno e compatto grazie all’introduzione della seconda chitarra. Memorabili, inutile dirlo, “24 Hours Ago”, “Legions”, “Strange Wings”, “Devastation” e la title track stessa, ancora oggi riproposte dal vivo durante i tour della band.
Le due bonus track, “Hall of the Mountain King” e “Devastation”, sono piazzate in coda alla tracklist originale in versione live, registrate durante lo stesso Devastation Tour del ’87, e come sempre eseguite in maniera impeccabile. Più sostanziose rispetto a “Power of the Night” risultano le note sulla storia dell’album inserite nel booklet, che però pecca sempre di una copertina mal scansionata e leggermente rimpicciolita che ne penalizza l’aspetto generale. Il giudizio anche per questa ristampa è ottimo per il valore storico dell’album, ma mediocre per la qualità complessiva dell’uscita (anche per quanto riguarda il remastering), che a mio parere nemmeno in questo caso vale la pena di un secondo acquisto da parte dei collezionisti. Resta comunque il fatto che il mid price e, come già detto, l’alto valore dell’album a livello storico, lo rendano un boccone davvero appetibile per i neofiti.

TRACKLIST

  1. 24 Hours Ago
  2. Beyond The Doors Of The Dark
  3. Legions
  4. Strange Wings
  5. Prelude To Madness (Instrumental)
  6. Hall Of The Mountain King
  7. The Price You Pay
  8. White Witch
  9. Last Dawn (Instrumental)
  10. Devastation
  11. Hall of the Mountain King (bonus, live)
  12. Devastation (bonus, live)
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.