SCORPIONS – Sting In The Tail

Pubblicato il 01/06/2010 da
voto
7.0
  • Band: SCORPIONS
  • Durata: 00:52:10
  • Disponibile dal: 25/05/2010
  • Etichetta: Sony
  • Distributore: Sony

Gli Scorpions ci salutano, si sciolgono, staccano la spina, pare, per sempre. “Sting In The Tail” è il disco con cui i giganti del rock vogliono congedarsi, senza troppi complimenti, ma con la voglia di mostrare i loro lato più classico anche alle nuove generazioni di appassionati che non possiedono tutta la loro discografia. Un riff che ci riporta alla mente le note di “Rock You Like A Hurricane” dà inizio alle danze, “Raised On A Rock” mostra gli Scorpions più tradizionali nelle vesti di maestri dell’hard rock. Il ritornello, costruito sulla voce di Meine, sprigiona melodie irresistibili gonfiate da cori mai esuberanti. Con la title track i tedeschi aumentano la velocità d’esecuzione di un brano di chiaro stampo ottantiano. Rudolph Schenker macina riff con la sua classe consolidata, sempre supportato da una solida sezione ritmica . Basta una manciata di canzoni per capire che gli Scorpions vogliono chiudere la loro carriera con un disco/tributo al loro periodo più fortunato, i riferimenti a dischi come “Blackout” e “Lovedrive” si sprecano. La qualità generale delle nuove composizioni si rivela discreta, ma priva di capolavori all’altezza di essere inclusi in un ipotetico best of. Uno dei capitoli più avvincenti e toccanti dell’intero lavoro è la ballad “Lorelei”, per nulla scontata, ma capace di arrivare dritta al cuore grazie ad un Klaus Meine assolutamente superbo. Più canonico l’altro lento, “The Good Die Young”, su cui appare in veste di ospite la talentuosa Tarja Turunen. “Spirit Of Rock” si pone come una sorta di testamento per la top band tedesca, grintosa, ma ruffiana al punto giusto da poter essere trasmessa nelle radio più commerciali. Dopo anni di carriera e tanti dischi alle spalle, gli Scorpions hanno assunto lo stato assoluto di icone, come accade per quelle band che nell’immaginario collettivo saranno sempre presenti sulla scena e a fare dischi. Purtroppo non sarà così. Se sarà un addio definitivo o meno, solo il tempo potrà dirlo, la nostra speranza è che presto o tardi Klaus, Rudolf e gli altri “ragazzi” torneranno di nuovo insieme a fare grande musica.

TRACKLIST

  1. Raised On Rock
  2. Sting In The Tail
  3. Slave Me
  4. The Good Die Young
  5. No Limit
  6. Rock Zone
  7. Lorelei
  8. Turn You On
  9. Let’s Rock
  10. SLY
  11. Spirit Of Rock
  12. The Best Is Yet To Come
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.