SEVENDUST – Time Travelers & Bonfires

Pubblicato il 06/05/2014 da
voto
7.5
  • Band: SEVENDUST
  • Durata: 00:50:33
  • Disponibile dal: 15/04/2014
  • Etichetta: 7 Bros Records
  • Distributore: Audioglobe

Era il lontano 2004 quando, sull’onda di album di successo come “Home”, “Animosity” e “Seasons”, i Sevendust si mostrarono al mondo in un’inedita veste ‘acustica’, immortalata nel live album “Southside Double-Wide”. Dopo dieci anni e cinque full-length, vede finalmente la luce il primo album unplugged della band di Atlanta, finanziato direttamente dai fan della band con una raccolta fondi completata nell’arco di due giorni, a riprova dell’attesa dei fan per un’uscita di questo genere. Con “Time Travelers & Bonfires” i Nostri hanno dunque voluto andare oltre quanto fatto in passato, registrando per l’occasione sei brani nuovi di zecca – ulteriore conferma di una ritrovata vena compositiva, come testimoniato anche dall’ultimo “Black Out The Sun” -, oltre a altrettanti riarrangiamenti acustici di vecchi pezzi, scelti dai fan. Stanti queste premesse, il rischio sarebbe quello di trovarsi di fronte ad una sequela di ballad, ma ovviamente non è questo il caso dei Sevendust.  Se l’arrangiamento acustico e gli accompagnamenti orchestrali di “The Wait” o “One Life” mettono ancora più in risalto l’espressività vocale di Lajon Witherspoon, d’altro canto pezzi come “Under It All”, “Upbeat Sugar” o “Bonfire”, pur in assenza di distorsione, riescono a mantenere il tipico trademark ‘pestone’ a là 7dust, rinfrescando anzi una formula compositiva che, in veste elettrica, appariva un po’ logora. Passando ai ‘vecchi’ pezzi, sottolineato l’assoluto dominio dei primi quattro album nella scelta della tracklist, la curiosità lascia posto alla nostalgia, riportando alla luce, in una tanto inedita quanto ancora affascinante veste, autentiche gemme nu-metalliche come “Gone”, “Trust” e “Black”; menzione a parte per la più recente “Karma”, unica testimonianza dal penultimo “Cold Day Memory”, decisamente più memorabile in questo contesto che nella versione originale. Ecco, visto che l’appetito viene ascoltando, un paio di canzoni in più dagli ultimi album – o una cover, come fatto in precedenza con “Hurt” dei NIN – avrebbero probabilmente reso ancora più dolce un’attesa durata un decennio, ma si tratta di un peccato veniale, sul quale ci sentiamo di soprassedere volentieri, vista la qualità del materiale proposto “Time Travelers & Bonfires”. Per i fan di vecchia data, un acquisto obbligato; per tutti gli altri, un ottimo modo di passare una notte in compagnia della band di Atlanta, assaporandone il groove in un’inedita versione ‘senza distorsori aggiunti’.

TRACKLIST

  1. Come Down
  2. Under It All
  3. The Wait
  4. Upbeat Sugar
  5. One Life
  6. Bonfire
  7. Gone
  8. Denial
  9. Trust
  10. Crucified
  11. Karma
  12. Black
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.