SHEWOLF – Shewolf

Pubblicato il 16/03/2022 da
voto
7.0
  • Band: SHEWOLF
  • Durata: 00:43:49
  • Disponibile dal: 18/03/2022
  • Etichetta:
  • Frontiers

Spotify:

Apple Music:

Molte volte nuove realtà discografiche sono create a tavolino e girano attorno ad un progetto cesellato su un artista. Ed è proprio una di queste uscite quella che ci troviamo ad ascoltare con gli Shewolf, gruppo che in più si trincera dietro al fascino del mistero sui componenti, perché a parte la cantante greca Angel Wolf non vengono svelati i musicisti che vi partecipano. Con quest’aura di dubbio iniziamo a farci trasportare dal flauto nella introduttiva “The One You Feed” dove la parte di spicco viene subito presa dalla voce di The Shaman (il ruolo scelto appunto da Angel Wolf): avendo un timbro pulito e cristallinom, si adatta alla perfezione a questo suono che è un connubio di musiche folk, partiture sinfoniche e passaggi smaccatamente power, come l’inizio di “Lone Wolf” con la batteria di The Alpha a tutta. Ormai da un po’ l’etichetta Frontiers ha sposato il principio di portare avanti una continua ricerca di nuove band e con questo primo lavoro degli Shewolf si fa produttrice di un album che è un lineare susseguirsi di pezzi ben calibrati, ariose melodie e passaggi catchy, dal facile ritornello che rimane subito impresso, come in “Welcome To The Pack”, dove gli assoli di The Hunter sottolineano le varie strofe. Nella dinamica dell’album, dopo i primi pezzi di presentazione in cui vengono messi in chiaro i propositi musicali, si spazia con altri standard quali ballad in crescendo, come risulta dal primo estratto come singolo “Home” e in “Nothing Is Forever”, nel quale si dà risalto una volta in più all’estensione vocale di Angel, e canzoni con una solida struttura sinfonica iniziale, come “Moonbound” e “Safe In The Dark”, con atmosfere oniriche e parti ritmiche (oltre a The Alpha alle pelli, al basso si destreggia The Predator), capaci di creare la linea guida di pezzi di immediato gradimento. Quando si ascolta un album come questo debutto degli Shewolf ci si trova di fronte a qualcosa che è ben studiato dall’inizio alla fine, dalla scelta dell’ordine delle tracce con l’alternanza di momenti più leggeri ad altri più ruvidi (doppie casse e riff più taglienti) al mistero che si crea attorno ai membri stessi. A questa precisione a volte manca però l’inventiva, l’originalità e le scelte innovative, che vengono in questo caso sopperite da buone prove dei singoli artisti. Il risultato è quindi un album con buone partiture, di facile ascolto, con molti rimandi ai sempre citati Nightwish per le orchestrazioni sinfoniche e ad altre formazioni quali Evanescence o le nostrane Moonlight Haze e Frozen Crown per le linee vocali semplici e pulite.

TRACKLIST

  1. The One You Feed
  2. Welcome To The Pack
  3. Lone Wolf
  4. Home
  5. Moonbound
  6. Safe In The Dark
  7. Nothing Is Forever
  8. My Prayer
  9. The Thrill Of The Chase
  10. Falling Without You
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.