SHINING (SWE) – SHINING III: Angst

Pubblicato il 21/10/2002 da
voto
7.0
  • Band: SHINING (SWE)
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta:
  • Distributore:

Shining: la felicità fatta suicidio, nichilismo che diventa propaganda. Giunti al terzo capitolo, Niklas Kvarforth e la sua creatura di distruzione producono quello che può considerarsi conferma e consolidamento dell’indiscutibile potenziale espresso fin’ora: immaginate le algide nenie in memoria di Burzum del primo ed apprezzatissimo “I – Within Deep Dark Chambers” e la lucente seduzione omicida del successivo “II – Livets Andhallplats” canalizzate in un nuovo vessillo di autodistruzione, capace di amplificare all’ennesima potenza le funeree ossessioni evocate dalla voce di Kvarforth e di rendere impossibile da atrofizzare il dolore che suggerisce l’atmosfera pregna di malattia e corruzione. Le sbarre ritratte sulla copertina non sono soltanto un presagio di quanto troverete tra le note di “SHINING III: Angst – Sjalvdestruktivitetens Emissarie”, ma un vero e proprio avvertimento di cosa vi attende una volta spalancate le braccia per ricevere la comunione offertavi da questo spettrale totem pulsante odio, ed in cui ogni elemento che lo compone sembra vomitare negatività, defecare depravazione. Grazie anche allo splendido lavoro svolto dietro le pelli da Hellhammer (definito ‘drummer of drummers’ nella biografia compilata da Avantgarde), “Angst” suona come un episodio assolutamente perfetto nell’avventura del progetto Shining, indiscusso discendente nel ventunesimo secolo di quell’eredità lasciata in essere da Burzum, Manes, Forgotten Woods, Dolorian e primi Katatonia: volevate il misanthropic black metal dei bei tempi andati, ed eccovelo servito su di un piatto d’argento. Insieme ad un rasoio ben affilato, s’intende.

TRACKLIST

  1. Morda Dig Sjalv...
  2. Svart Industriell Olyeka
  3. Sjalvdestruktivitetens Emissarie
  4. Submit To Self-Destruction
  5. Till Minne Av Daghen
  6. Fields Of Faceless
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.