SHRINE OF INSANABILIS – Vast Vortex Litanies

Pubblicato il 29/10/2019 da
voto
8.0
  • Band: SHRINE OF INSANABILIS
  • Durata: 00:46:56
  • Disponibile dal: 17/10/2019
  • Etichetta: World Terror Committee
  • Distributore:

Preso tutto il tempo necessario dopo l’esordio col botto di “Disciples Of The Void”, gli Shrine Of Insanabilis licenziano oggi sotto World Terror Committee questo “Vast Vortex Litanies”, dimostrando come tempo e pazienza abbiano giovato in maniera assoluta al nuovo materiale contenuto nel disco. ‘Ispirato’ infatti è certamente il primo aggettivo di cui si può avvalere questo album, apponibile alla band in virtù di un songwriting fresco e dai contenuti sempre avvincenti e la totale mancanza di momenti di stanca in cui si cerca solamente di allungare il minutaggio del full: tutto quanto invece sembra necessario qui, particolarmente sudato e sentito da parte di un gruppo che riesce in maniera quasi sbalorditiva a confezionare una scaletta praticamente perfetta nelle tempistiche e nei contenuti. Anzitutto, “Vast Vortex Litanies” riesce a presentare e sviluppare in maniera parallela ma concatenata un lavoro impattante e violento ad una fine tessitura melodica che si affaccia costantemente lungo il percorso musicale, sempre con maggiore convinzione fino ad esplodere apertamente nella seconda parte dell’album e tornare però in secondo piano nei momenti e nei tempi giusti, quando cioè la band sente la necessità di spingere con convinzione sul pedale della ferocia e della velocità, elemento questo quasi del tutto assente ormai in una scena black metal atmosferica decisamente statica a livello di bpm, e caratteristica invece su cui punta tanto il quartetto tedesco. Ci si esalta infatti sulle esplosioni di blast beat a sprone battuto che costellano le canzoni e che esaltano ulteriormente gli epici rallentamenti pieni di phatos ed emozione, senza scadere in un emotività spiccia, ma anzi imbastendo un corpus di sensazioni indubbiamente complesso e sofisticato. In questo senso, non è difficile accomunare l’operato degli Shrine Of Insanabilis al resto della cricca ‘dal volto coperto’ (Mgla e Svartidaudi su tutti), ma allo stesso tempo si apprezzano alcuni tratti distintivi peculiari, unici, già palesi nel debut album ed oggi esaltati come non mai: più sfuggenti dei colleghi polacchi ma anche più concreti rispetto alle proiezioni fumose ed intangibili degli islandesi, i tedeschi si configurano artisticamente come figura autonoma, carismatica e sapiente dal punto di vista lirico e musicale. Personalmente, riteniamo “Mother And Executioner” l’apice di questo complicato costrutto strumentale, in cui ogni pezzo vive davvero di caratteristiche proprie, capace di insinuarsi nella mente dopo poco per restarci molto, e al contempo sbalordire ogni volta per l’apporto di cattiveria veicolato senza sosta dalle canzoni: “Vast Vortex Litanies” si configura insomma come un ascolto corposo e soddisfacente, privo però di pretenziosità ed anzi terribilmente diretto nelle sensazioni e nelle esperienze, siano esse commoventi oppure crude e veraci, mischiate in maniera superba come solo questi ragazzi riescono a fare.

TRACKLIST

  1. Parallax Endeavour
  2. Lusting After A Burning Star
  3. The Last-Born Tyrant
  4. Vertex
  5. Mother And Executioner
  6. Invisible.Infinite.Inexorable
  7. Verdict
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.