SICKENING – Against The Wall Of Pretence

Pubblicato il 27/07/2011 da
voto
7.0
  • Band: SICKENING
  • Durata: 00:33:33
  • Disponibile dal: 11/04/2011
  • Etichetta: Amputated Vein
  • Distributore:

Italia terra di sole, mare e death metal: chi l’avrebbe detto 10-15 anni fa? E’ ormai da qualche anno che la nostra scena death è una solida realtà: ciò, oltre a gonfiare d’orgoglio il cuore degli appassionati, mette costantemente davanti a noi, promulgatori a cottimo del verbo, una certa quantità di gruppi qualitativamente validi. Oggi è il turno dei death metaller fiorentini Sickening, giunti al secondo album, il cui tracciato stilistico sembra percorrere la via che parte dai Suffocation e Cannibal Corpse, passa dai Dying Fetus (“Unhealthy Illusions”) e arriva ai moderni lidi frequentati da gente come i Devourment e i Disfigured: dei primi c’è la pesantezza, la dinamica è invece più affine ai secondi. Già da “On The Edge Of Psychosis” è chiaro il gusto per il riff solido e quadrato, tuttavia non appesantito da eventuali autoindulgenze, cosa importante per due motivi: c’è la maturità per gestire con misura le proprie idee e, soprattutto, i pezzi non risultano congestionati, godendo anzi di un bel groove; ciò comporta un lavoro ritmico preciso, possibilmente potente, e – nel caso in questione – qualche volta creativo, come evidente da “Clones Of A Stereotype”, che in qualche momento suona perfino epica (ovvio, un “epos” alla “She Was Asking For It”: dirvi di chi offenderebbe la vostra conoscenza della materia). “Against The Wall Of Pretence” è un disco che gode anche di altri pregi, ad esempio la produzione che, pur non spaziando in un’ampia e colorata gamma di frequenze auditive, riesce a valorizzare ogni singolo pezzo, facendosi prova di un lavoro svolto in modo professionale: indubbia nota di merito. Infine ci sembra doveroso evidenziare quanto questi ragazzi abbiano maniera nel costruire bene un pezzo: le forme più moderne di death metal devono godere di strutture articolate come accade nel loro album; verificatelo di persona attraverso la titletrack, forse il pezzo migliore del lotto, e “Mental Collapse”, con i suoi strani accenni melodici. Se vi piace il death metal, la sensazione che vi darà questo album è quella di un disco bello “pieno”, dove niente è lasciato al caso: l’approccio agli strumenti è buono, la scrittura si attesta su livelli discreti e l’energia di certo non manca.

TRACKLIST

  1. On The Edge Of Psychosis
  2. Blind Obsession
  3. Neurological Disease
  4. Against The Wall Of Pretence
  5. Inner Suffocation
  6. Unhealthy Illusions
  7. Clones Of A Stereotype
  8. Blast Of Madness
  9. Mental Collapse
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.