SIDELESS – Choose The Way

Pubblicato il 16/05/2022 da
voto
7.0
  • Band: SIDELESS
  • Durata: 00:54:25
  • Disponibile dal: 22/04/2022

Spotify non ancora disponibile

Apple Music:

Un’unione collaborativa, nata non solo dalla condivisione della sala prove ma da due fratelli e due amici, è il punto d’inizio da cui nasce il progetto Sideless, quartetto che ha le sue radici tra le province di Padova e Vicenza. Le tracce che dovevano essere il componimento di esordio di Francesco Marangoni, chitarrista e tastierista, nonché compositore e arrangiatore di numerosi brani con il gruppo rock metal Indaco, sono via via state messe a disposizione del fratello e bassista Alberto Marangoni e di Maurizio Gioli alla voce (già dietro al microfono con gli Airhead e i Kronos) e Christian Camazzola alla batteria, consentendo quindi un lavoro di squadra nel rifinire i dieci pezzi che compongono “Choose The Way”, concept album sulla situazione sociopolitica nella Corea del Nord. Dalla passione e dall’ascolto del rock e del progressive anni Settanta di gruppi come Pink Floyd e PFM, si sviluppano linee musicali molto articolate e condite da inserimenti di registrazioni vocali, oltre alla preziosa partecipazione di Enrico Giacomin (flauto e ottavino alla Scala di Milano, tra le altre sue presenze nelle maggiori orchestre nazionali), che rende eterei alcuni momenti dell’album con il flauto come in “Strange Illusion”, introduzione strumentale in tre atti, dall’incedere ora più aggressivo ora più malinconico. La storia stessa narrata in “Choose The Way” ha queste due facce, una più rude e ribelle e una più pacata e rassegnata, che sono poi le due strade che si possono scegliere all’interno di un regime dittatoriale e che sono rappresentate dai due protagonisti di questa storia, due ragazzi, Ning e Tian, che vedremo condividere momenti spensierati nella loro gioventù fino alla frattura che ci sarà con la loro crescita e l’insanabile allontanamento, quando Ning cercherà di fuggire mentre Tian, figlio di una famiglia di militari, cercherà di impedirglielo. Un’impronta personale che trae spunto da opere come “Streets” dei Savatage, “Be” dei Pain Of Salvation e “Metropolis Pt.2” dei Dream Theater si fa strada nei brani più complessi e più marcatamente progressive, come nella cupa “Misstep” e in “Away”, dove la voce di Gioli si interfaccia con quella della quindicenne Elena Xillo. “Choose The Way” risulta un’opera ambiziosa e con pochi punti da rivedere (soprattutto in qualche registrazione vocale); quello che rimane sono passaggi molto articolati, musicalmente parlando, e momenti più simili ad una rock opera come le conclusive, di facile assimilazione e ariose “Another Door” e “The Last Shot”.

TRACKLIST

  1. Strange Illusion
  2. Chains
  3. Without A Soul
  4. Away
  5. Majestic Dream
  6. Misstep
  7. The Show Is Over
  8. Throwin' Treats
  9. Another Door
  10. The Last Shot
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.