SINATRAS – God (Human) Satan

Pubblicato il 01/01/2019 da
voto
7.0
  • Band: SINATRAS
  • Durata: 00:24:16
  • Disponibile dal: 25/09/2018
  • Etichetta: Masd Records
  • Distributore:

Si potrebbe definire un’uscita di transizione, questa nuova dei Sinatras. I vicentini sembrano essere infatti protagonisti di un’evoluzione che, iniziata col primo EP “Six Sexy Songs” e proseguita col debut “Drowned” di un annetto fa, li sta portando a formare un sound sempre più personale e sicuro di sé. Se i lavori partoriti in precedenza suonavano francamente sui generis o comunque sin troppo aderenti a una corrente ben precisa, quella di un death and roll di scuola Carcass o Entombed, i quasi venticinque minuti di questo nuovo EP sembrano invece rivelare la forma che si nasconde sotto la sagoma della creatura.
“God (Human) Satan” sembra così essere una dichiarazione di rinnovati intenti, un traghetto verso lidi nei quali il death metal diventa sempre più tangibile e tradizionale, seppure il fango rimasto attaccato alle ancore resti quello originale della formazione veneta. Le composizioni sono fresche e diramano dalla radice tracciando un mini concept teosofico che nomina i sei brani (quattro più intro e outro in realtà) come mini capitoli che vanno da “Genesis” ad “Apocalypsis” e vedono nella propria ossatura un trionfo di riff granitici e micidiali, con momenti solistici molto felici.
La prima linea viene gestita da un growl cupissimo che va a sostituire quasi completamente le parti pulite (forse uno degli aspetti più controversi di “Drowned”), rendendo l’ascolto finale più omogeneo e più probabilmente riflettente le velleità del gruppo. A scapito di una registrazione un po’ troppo casalinga nella resa, “God (Human) Satan” si presenta, quindi, come una metamorfosi in transito e non definitiva, un ottimo biglietto da visita per quella che, immaginiamo, sarà la prossima forma dei Sinatras. Restiamo in attesa del prossimo disco, intanto la strada sembra essersi aperta.

TRACKLIST

  1. Genesis
  2. God
  3. Human
  4. Satan
  5. Defecit
  6. Apocalypsis
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.