SIPARIO – Eclipse Of Sorrow

Pubblicato il 19/06/2016 da
voto
7.0
  • Band: SIPARIO POWER METAL ACT
  • Durata: 00:54:52
  • Disponibile dal: 05/15/2016
  • Etichetta: Underground Symphony
  • Distributore: Audioglobe

Diamo il bentornato ai Sipario Power Metal Act, spesso chiamati semplicemente Sipario, band campana capeggiata dal compositore e polistrumentista Daniele Tari che un paio di anni fa ci donò un buon disco di power sinfonico in stile Avantasia dal programmatico titolo “Oblivion – Dark Thorns”. In sede di recensione di quel lavoro non mancammo di notare come il combo casertano mostrasse, assieme a qualche veniale incertezza, delle decisamente buone potenzialità, che ci auspicammo appunto potessero esplodere nel successivo disco. Album che puntuale arriva sulla nostra scrivania in questo inizio estate 2016, presentato dal titolo “Eclipse Of Sorrow”, titolo ancora una volta evocativo e oscuro al pari, possiamo dire, della musica in esso proposta. La prima caratteristica che si nota infatti su questo nuovo lavoro è proprio un certo incupimento e ispessimento di certe sonorità, soprattutto grazie a suoni di chitarra più decisi e presenti e a una minore invasività delle orchestrazioni di Tari stesso, qui meno esuberanti ma più ficcanti. L’intero sound del disco risulta in effetti marcatamente più avvolgente del debutto, per certi versi addirittura più focalizzato, e riesce in ultima battuta a slegarsi dalla già citata dipendenza dall’esuberanza compositiva del solo tastierista, lasciando invece ampio spazio ai due rinnovati compagni Mæg Raheena e Valerio Specchio, entrambi ottimi esecutori nelle rispettive parti. Grazie a questo nuovo equilibrio e alla concomitante decisione di appoggiarsi a un concept fantascientifico invece che a una storia dalle tinte medievaleggianti come succedeva nel precedente “Oblivion – Dark Thorns”, questo secondo full-length si mostra da subito in grado di colpire l’attenzione grazie a un sound più fresco e moderno, il quale ovviamente non abbandona le ispirazioni di un tempo (Kamelot, Avantasia) ma non fa più di esse il proprio unico punto di ispirazione. Grazie quindi a queste piacevoli caratteristiche prendono dunque forma tredici nuove canzoni, come già anticipato sempre legate al genere del power sinfonico, ma che non disdegnano ora di coprirsi di vesti magari un pelo più darkeggianti e progressive (“Ante Lucem”, oppure la bellissima “Eclipse”), e nemmeno di sconfinare su generi confinanti, come accade ad esempio nella cangiante “Carnage” oppure nella operatica “The Purge”, dove un growl cupo e minaccioso fa da degno contraltare alle vocals delicate della Raheena. Con sempre l’eleganza degli arrangiamenti di Tari a fare simbolo e da solido fondamento, la spinta maggiore in fase ritmica di Specchio si sente eccome, creando così finalmente il giusto appoggio per la bella voce di Mæg, la quale su molti passaggi colpisce sia per trasporto che per versatilità. La personalità dei Nostri rimane forse ancora leggermente da sbozzare, ma non possiamo non riconoscere ai Sipario del 2016 una netta maturazione, che li ha portati appunto alla realizzazione di un album per molti versi più interessante del predecessore. “Eclipse of Sorrow” è un album interessante e dannatamente ben fatto, ci teniamo a dirvelo, e lo consigliamo a tutti gli amanti delle sonorità orbitanti intorno a Kamelot e compagni.

TRACKLIST

  1. Echoes Of Eternity
  2. Ante Lucem
  3. Carnage
  4. Revolution
  5. Celestial Karma
  6. Desolation Guardians Of Eden
  7. The Purge
  8. Dandelions Night
  9. Icarus Symphony
  10. Insurgency
  11. Dawn of Silence
  12. Eclipse
  13. A New Day
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.