SKELATOR – Cyber Metal

Pubblicato il 08/07/2019 da
voto
7.0
  • Band: SKELATOR
  • Durata: 00:40:08
  • Disponibile dal: 14/06/2019
  • Etichetta: Gates Of Hell Records
  • Distributore: Audioglobe

Giunti al loro quinto album in studio, i defender statunitensi Skelator si staccano da quel contesto tipicamente fantasy-oriented che caratterizza ancora oggi le loro ultime produzioni, preferendo dare al nuovo prodotto, intitolato molto semplicemente “Cyber Metal”, un retrogusto decisamente più fantascientifico, ma non per questo meno tamarro e, a suo modo, sanguinolento e metallico, con alcune derive squisitamente amarcord di cui parleremo più avanti.
Basta infatti osservare l’ignorantissima copertina, per rendersi conto di avere per le mani qualcosa che trasuda acciaio e arroganza old school da ogni singola nota; idea che viene immediatamente confermata dalla tagliente opener “Cyber Samurai” e dalla successiva “Cast Iron”: chitarroni graffianti, ma mai eccessivamente predominanti, prontamente scavalcati dal timbro pulito ed aggressivo, molto in stile James Rivera, del vocalist Jason Conde-Houston. “The Hammer” prende una piega decisamente più cadenzata, per poi permettere al disco di ri-accelerare leggermente con la hollywoodiana “Highlander”, in riferimento al famoso film, ma sempre conservando quella musicalità tipicamente in stile Manilla Road, ritornelli e sfoggi vocali compresi. La band guidata a suo tempo dal compianto Mark Shelton è sicuramente uno degli evidenti punti di riferimento per la musica degli Skelator, i quali tuttavia forniscono la propria prova migliore al momento di sfoggiare quel tipico retrogusto power metal, riconoscibile anche, ad esempio, nella micidiale “Akira”, ispirata naturalmente all’omonimo capolavoro del cinema d’animazione giapponese (e relativo manga) diretto da Katsuhiro Otomo. Persino il trittico finale rispecchia quanto detto poc’anzi: una “Erlkonig” tutto sommato dimenticabile, lascia il posto a una “Seven Scars” decisamente più affilata e piacevole, anche grazie al testo totalmente dedicato alle vicende di Ken il guerriero, tanto care a molti di noi.
Dopo una conclusione forse leggermente prolissa, rappresentata dalla traccia più lunga del disco “Psychic Silver Wheels”, si possono trarre le conclusioni su un lavoro che fa dell’essenza heavy/power metal vecchia scuola il proprio marchio di fabbrica, insieme ovviamente ai numerosi riferimenti per tutti gli amanti di determinati prodotti di intrattenimento, come ad esempio il cinema o le serie tv animate giapponesi. Volendo essere un po’ pignoli, in alcuni momenti questo “Cyber Metal” ha rischiato, a parer nostro, di perdere leggermente la retta via, ritrovandola però puntualmente al momento di sfoderare spade, pugni e motociclette, in modo da fornire quaranta minuti che sicuramente stimoleranno svariate emozioni nel cuore, così come nella mente, di parecchi metallari con un lato un pochino nerd.

TRACKLIST

  1. Cyber Samurai
  2. Cast Iron
  3. The Hammer
  4. Highlander
  5. Akira
  6. Erlkonig
  7. Seven Scars
  8. Psychic Silver Wheels
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.