SKELETONWITCH – Serpents Unleashed

Pubblicato il 14/11/2013 da
voto
7.0
  • Band: SKELETONWITCH
  • Durata: 00:31:41
  • Disponibile dal: 29/10/2013
  • Etichetta: Prosthetic Records
  • Distributore: Audioglobe

Gli statunitensi Skeletonwitch festeggiano in questo 2013 il loro decimo anno di attività, dando alle stampe il loro quinto album in studio, il terzo sotto Prosthetic Records. A questo proposito, sveliamo una piccola curiosità: da quando i Nostri hanno firmato con la loro attuale etichetta, tutti i loro album sono sempre usciti nel mese di ottobre e ovviamente anche “Serpents Unleashed” non fa eccezione. Questo quintetto, pur non avendo mai stravolto il mondo della musica, in questi anni di fortunata attività si è guadagnato un discreto seguito di fan. Crediamo che il segreto del loro successo sia soprattutto merito del loro essere sempre fedeli alla linea: tutti i loro capitoli in studio avevano un loro perché, ed erano tutti caratterizzati da un livello qualitativo sempre almeno discreto, e fortunatamente anche questo quinto capitolo non fa eccezione. Quindi la prima notizia è che, se vi sono piaciuti i precedenti lavori della band, difficilmente rimarrete delusi da questo lavoro, di cui rimarchiamo anche l’ottima produzione ad opera di Kurt Ballou (Converge, High On Fire, Isis). Se con “Forever Abobination” si era intravisto una sorta di cambiamento nel sound della band, con “Serpents Unleashed” gli Skeletonwitch sembrano farci capire che non si trattava di un caso. Se la matrice thrash/black/melodic death rimane sempre la principale, la più immediatamente percepibile, le composizioni non sono un assalto frontale dall’inizio alla fine senza sosta, bensì offrono momenti di respiro con assoli di ottima fattura e dal notevole gusto melodico, oltre ad aperture musicali di chiara matrice heavy metal (a tratti addirittura al limite col power). Attenzione però, il tutto è concentrato e compresso in brani di breve durata (mediamente 2-3 minuti), quindi non si pensi a lungaggini e onanismi strumentali che spesso “spaventano” chi preferisce queste sonorità grazie alla loro velocità e concretezza. Gli episodi di questo disco che, a parere di chi scrive, spiccano per la loro qualità sono tre, tutti a modo loro differenti: una è la opening track, scelta anche come singolo, che mette in risalto tutte le doti e le caratteristiche preponderanti di questa band, dal mordente viscerale, allo spiccato senso melodico, la classica killer track alla Skeletonwitch insomma. “Unending, Everliving” invece, con la sua introduzione dal sapore doom, gioca a spiazzare completamente l’ascoltatore catapultandolo poi nel solito turbinio di riff. Infine “The Evil Embrace” con la sua gelida atmosfera black metal che quasi quasi ci porta alla mente certi primi Mayhem. Insomma, gli Skeletonwitch centrano un altro lavoro e, come già detto, non sarà compito loro quello di sconvolgere o cambiare il mondo della nostra musica preferita, ma se le loro creazioni sono sempre di questa qualità allora abbiamo di che rallegrarcene.

TRACKLIST

  1. Serpents Unleashed
  2. Beneath Dead Leaves
  3. I Am of Death (Hell Has Arrived)
  4. From a Cloudless Sky
  5. Burned from Bone
  6. Unending, Everliving
  7. Blade on the Flesh, Blood on My Hands
  8. This Evil Embrace
  9. Unwept
  10. Born of the Light That Does Not Shine
  11. More Cruel Than Weak
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.