SKULLBREAKERS – EP15

Pubblicato il 24/03/2015 da
voto
6.5

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Gli Skullbreakers arrivano da Siena e sono attivi fin dal 2008 nell’underground toscano, proponendo dal vivo cover di band come Black Sabbath, Iron Maiden, Judas Priest, Motorhed e Dio. Abbiamo quindi a che fare con una giovane band dedita al metal più classico e intransigente, e l’amore per questo tipo di sound trapela fortemente dall’ascolto di questo dischetto. I pezzi inediti sono tre: “Hill Of Montaperti”, “Hastings 1066” e “Blood Over Blood”, più l’intro “Onward To The Battle” e la cover dei Priest (eseguita dal vivo) “Jawbreaker”. Se la cover della band di Rob Halford è un puro esercizio di stile eseguito senza infamia e senza lode, gli inediti fanno intravedere delle ottime capacità e degli spunti interessanti. L’intro epica e battagliera crea il clima giusto per i tre brani che vanno a comporre questo demo: tutti hanno come soggetto battaglie storiche e, visto il tema, propongono un sound arrembante, veloce e focoso. La band si dimostra all’altezza dal punto di vista strumentale, riuscendo a regalre spunti pregeveli in fase solista e ritmiche mozzafiato, specialmente nella maideniana “Hill Of Montaperti”. Si notano un ottimo affiatamento e capacità tecniche più che buone; l’unico appunto che ci sentiamo di fare è al cantante Luca Palmieri, ancora troppo approssimativo sulle note alte e nell’utilizzo del falsetto. Peccatuccio veniale, che con un pò di allenamento in più verrà sicuramente corretto. Band comunque promossa, che riuscirà a divertire qualsiasi amante del metal più puro e incontaminato.

TRACKLIST

  1. Onward To The Battle
  2. Hill Of Montaperti
  3. Hastings 1066
  4. Blood Over Blood
  5. Jawbreaker (live - Judas Priest cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.