SKYCLAD – Another Fine Mess

Pubblicato il 04/11/2001 da
voto
6.0
  • Band: SKYCLAD
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore: Audioglobe

Tendenzialmente guardo con molta diffidenza i Live album, a meno che si stia parlando di band come i Deep Purple, capaci di riproporre il loro materiale in versioni differenti… Per quanto riguarda le altre band, spesso ho l’impressione che un Live Album sia una bella maniera per concludere un contratto con una label o riproporre vecchi successi che non vendono più…In questo senso “Another Fine Mess” si colloca esattamente a meta’: gia’, perchè è costituito per la maggior parte da pezzi live registrati al “Dynamo Festival” del 1995. Certo, coloro che erano presenti allo show ed i fan della band saranno contentissimi di rivivere quell’esperienza sentendo il CD, che ripropone pezzi davvero interessanti come “Art Nazi” o “The Wickedest Man In The World” e molti altri pezzi dei primi cinque studio album. La carica della band è altissima e lo si capisce bene fin dal primo ascolto, nonostante la performance dell’ormai dimissionario Martin Walkyier non sia proprio eccelsa e la qualita’ di registrazione, soprattutto delle parti di chitarra lasci un po’ a desiderare. Il 1995 per gli Skyclad è stato un anno turbolento: cambio di lineup, cambiamento di label e passaggio a quello che poi sara’ lo stile acustico tipico della band. Lasciando da parte i pezzi live, che sono ben otto sui dodici dell’album, parliamo ora delle ultime quattro tracks, a mio parere le più interessanti di “Another Fine Mess”: queste sono rare registrazioni da studio (e lo si capisce subito dalla qualita’ decisamente più alta) che ci riportano molto di più delle precedenti alle atmosfere folk alle quali gli Skyclad ci hanno abituati. Tutte e quattro canzoni molto interessanti, che mi fanno tornare in mente l’estate passata in Irlanda dove questo tipo di sonorita’ sono abituali nei Pub, in questo senso è davvero degna di nota questa versione di “Spinning Jenny”. Un album interessante per chi ha gia’ tutti gli altri lavori della band e che si spera faccia da preludio a nuovo materiale.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Another Fine Mess
  3. Cardboard City
  4. Art-Nazi
  5. The Wickedest Man In The World
  6. The One Piece Puzzle
  7. Still Spinning Shrapnel
  8. Just What Nobody Wanted
  9. Sins Of Emission
  10. Land Of The Rising Slum
  11. Alone In Death's Shadow
  12. Spinning Jenny
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.