SLUDGE – Lava

Pubblicato il 19/08/2008 da
voto
7.5
  • Band: SLUDGE
  • Durata: 00:48:16
  • Disponibile dal: 01/05/2008
  • Etichetta: Mighty Music
  • Distributore: Masterpiece

Giunti al quarto full length, gli svizzeri Sludge rilasciano un signor album come il qui presente “Lava”. Il nome della band parrebbe esplicitare con decisione il genere musicale da loro proposto, ma in realtà i nostri sono abbastanza distanti dallo sludge così come normalmente inteso. Gli svizzeri vengono catalogati in differenti modi: da death doom a death and roll, fino a tirare in ballo il post core che qui c’entra davvero poco. In realtà il punto di forza dei ragazzi è proprio la loro difficile catalogazione entro i limiti definiti di un solo genere. All’interno di “Lava” vi sono delle componenti autarchiche che guardano con favore ai Celtic Frost di “Monotheist” e ai Samael; però è altresì innegabile la presenza, nel DNA della band, di un gruppo come gli Entombed. Lungi però da sembrare dei meri cloni, gli Sludge ci mettono parecchio del loro ed imbastiscono un lavoro che, se da un lato risente inevitabilmente delle influenze citate poc’anzi, dall’altro risulta davvero originale e coinvolgente. I brani più veloci sono quelli più convenzionali, pensiamo alla doppietta iniziale composta da “60MM” e “Idi Na Hui” che rimandano la prima ai Celtic Frost e la seconda agli Entombed. Quando i ritmi rallentano vengono prepotentemente a galla influssi doomy in pieno Cathedral/Electric Wizard style e rimandi a quella miscela eterodossa che tanto piace ai Samael. Citiamo questi ultimi non a caso: infatti su questo album partecipa attivamente in veste di chitarrista e bassista il buon Makro, facente parte appunto della line up dei più famosi conterranei. Il suo influsso si sente eccome! Lungi da lui scopiazzare quanto fatto nella band madre, ci mancherebbe. Però il suo tocco sulla sei corde è perfettamente distinguibile, soprattutto nei momenti più atmosferici. Questo affascinante miscuglio trova compimento in brani quali “Lava”,”Below (Litanies Of Satan)” e la meravigliosa “Inquisition”. In definitiva, se siete amanti della musica a grana grossa, grassa e satura, potente ma anche intelligente e che sa fare un utilizzo delle melodie assolutamente non scontato ma anzi, quasi progressivo, dovreste assolutamente dare un ascolto a “Lava”, che proietta gli Sludge ai piani alti della piccola ma feconda scena elvetica.

TRACKLIST

  1. 60 MM
  2. Idi Na Hui
  3. Lava
  4. Carnivore
  5. Below ( Litanies Of Satan )
  6. Monolith
  7. Machine
  8. Inquisition
  9. The End
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.