SODOM – The Final Sign Of Evil

Pubblicato il 10/10/2007 da
voto
7.0
  • Band: SODOM
  • Durata: 00:49:43
  • Disponibile dal: 09/10/2007
  • Etichetta: SPV Records
  • Distributore: Audioglobe
Quest’anno sono già stati i Tankard (“Best Case Scenario: 25 Years In Beer”) e i Destruction (“Thrash Anthems”) a festeggiare i loro anniversari riregistrando i pezzi classici del loro repertorio. I Sodom, che festeggiano il loro venticinquesimo compleanno, hanno fatto però qualcosa di diverso. Tom Angelripper, leader del gruppo, ha rimesso in piedi la line-up del 1984, che vedeva lui al basso e alla voce, Grave Violator alle chitarre e Chris Witchhunter alla batteria, e ha riregistrato completamente l’EP della band “In The Sign Of Evil” aggiungendovi sette “nuove” tracce, in verità tutte scritte all’epoca, creando di fatto un nuovo disco. Va però detto che le nuove canzoni, se nel 1984 la band avesse avuto un maggior budget a disposizione, sarebbero probabilmente finite tutte in un album vero e proprio e non nel CD che ora sottoponiamo alla vostra attenzione. Veniamo al suono, comunque: vi sembrerà di ascoltare veramente un album registrato nel 1984. Batteria secca, chitarre ruvide e voce molto ben presente. Tutti i fan dei Sodom non avranno problemi ad esaltarsi nell’ascoltare tutte le canzoni dell’EP, divenute poi i classici della band, leggermente differenti dalle originali. “Witching Metal”, “Outbreak Of Evil”, “Blasphemer”, “Burst Command ‘Till War”, sono tutte lì pronte come al solito a deliziarvi in tutto il loro thrash metal. Le altre song sono l’amalgama perfetto a quelle menzionate. Spiccano “Son Of Hell”, dal lento ma pesante incedere, “The Sin Of Sodom”, song d’apertura abbastanza sostenuta, “Bloody Corpse”, canzone con un riff e un groove che vi entreranno in testa praticamente da subito e “Ashes To Ashes”, alternanza di ritmi sempre mantenendosi pesante. L’idea è originale, Angelripper può ritenersi soddisfatto del risultato finale che punta nuovamente i riflettori su altri due membri storici della band, visti già all’opera al Wacken di quest’anno nei festeggiamenti dell’anniversario. Thrash metal primordiale, e quindi genuino, nient’altro da dire.

TRACKLIST

  1. The Sin Of Sodom
  2. Blasphemer
  3. Bloody Corpse
  4. Witching Metal
  5. Sons Of Hell
  6. Burst Command ’Til War
  7. Where Angels Die
  8. Sepulchral Voice
  9. Hatred Of The Gods
  10. Ashes To Ashes
  11. Outbreak Of Evil
  12. Defloration
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.