SORCERER – The Crowning Of The Fire King

Pubblicato il 02/11/2017 da
voto
7.5
  • Band: SORCERER
  • Durata: 00:58:06
  • Disponibile dal: 20/10/2017
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Nati nel lontano 1988, gli svedesi Sorcerer sono una realtà solida del panorama doom che vede tra le proprie fila un grande musicista come il bassista Johnny Hagel (storico membro dei Tiamat) e il cantante Anders Engberg (ex Lion’s Share e Therion). Dopo una pausa di quasi quindici anni, la formazione scandinava è tornata in piena forma, prima con “In The Shadow Of The Inverted Cross” (2015) e oggi con il nuovo “The Crowning Of The Fire King”. La proposta del gruppo è un doom metal dal taglio epico, suonato in maniera eccellente e dotato di un’atmosfera da fare invidia a molti colleghi anche blasonati. Di fronte ad una proposta dalle coordinate classiche, la differenza viene data dalla qualità del songwriting, che si dimostra di livello assolutamente elevato. La sezione ritmica di Hagel e Lars Sköld (membro di Tiamat ed Avatarium, qui in veste di session man) è potente e dinamica, mentre la coppia di chitarristi, composta da Kristian Niemann e Peter Hallgren, si cimenta in una performance maiuscola, sia in fase ritmica che solista. Completa l’opera la voce maestosa di Engberg, che racconta storie e leggende, guidandoci nel mondo cupo e oscuro dei Sorcerer. Quasi privo di momenti di calo, “The Crowning Of The Fire King” raccoglie una serie di brani che rileggono la tradizione di Candlemass e Solitude Aeturnus, senza dimenticare ovviamente i padri Black Sabbath. La durata delle canzoni è elevata, ma questo non risulta essere un problema, perché la scrittura del gruppo possiede quel raro equilibrio capace di gestire anche una massa imponente come quella costruita nell’album: merito della capacità di alternare ritmi ed atmosfere, donando dinamismo ai brani. Scorrendo brevemente la tracklist, tra i pezzi più interessanti troviamo una cavalcata possente ed epica come “Sirens”, posta giustamente in apertura; un brano martellante come “Ship Of Doom”, scandito dalla batteria come a dare il ritmo ai rematori di una nave fantasma; oppure “Abandoned By The Gods”, uno degli episodi migliori che ci riporta immediatamente ai tempi di “The Eternal Idol” o “Headless Cross” dei Black Sabbath. Non possiamo non citare, infine, i due brani conclusivi: la title-track è una sorta di ‘doom ballad’, malinconica ed intensa, che non perde un grammo di energia, nonostante l’incedere meno irruento; mentre “The Unbearable Sorrow” rappresenta forse l’apice del disco, grazie ad una performance drammatica ed ispirata da parte di tutta la band, che costruisce un gioiello di quasi dieci minuti di durata. Leggermente inferiore la parte centrale della tracklist, ma davvero si tratta di piccole sfumature che non intaccano la qualità espressa con tanta naturalezza dai Sorcerer. Se vi piacciono le sonorità citate, “The Crowning Of The Fire King” è un album a cui accostarsi senza remore e da scoprire ascolto dopo ascolto.

TRACKLIST

  1. Sirens
  2. Ship Of Doom
  3. Abandoned By The Gods
  4. The Devil's Incubus
  5. Nattvaka
  6. Crimson Cross
  7. The Crowning Of The Fire King
  8. Unbearable Sorrow
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.