SOULCASTER – Maelstrom Of Death And Steel

Pubblicato il 02/10/2020 da
voto
7.5
  • Band: SOULCASTER
  • Durata: 00:21:19
  • Disponibile dal: 28/08/2020
  • Etichetta:
  • Dying Victims Productions

Spotify:

Apple Music:

Soulcaster è il solo project del polistrumentista belga Andreas Stieglitz, già attivo nei Videmur e negli Speed Queen, formazioni minori dedite rispettivamente al depressive black metal e ad un classicissimo speed anni ‘80. Con questo “Maelstrom Of Death And Steel” si cambia ancora registro, anche se le influenze e il piglio guardano indubbiamente al passato. Heavy metal classico, anthemico e dalle tinte hard rock (pensiamo alla chitarra solista di “Shardbearer” che tanto deve a Van Halen) ma anche abbastanza oscuro, tanto da richiamare alla mente i ‘masters of black romantic’ Stormwitch, sfortunata band tedesca che visse una (breve) seconda giovinezza nella seconda metà degli anni ‘90, quando questo tipo di sonorità furono rispolverate dagli Hammerfall. Completano il tutto testi votati al puro fantasy e un oscuro monaco incappucciato in copertina. A questo punto esistono solo due possibilità: o state alzando gli occhi al cielo o siete almeno un po’ curiosi. Se appartenete alla seconda categoria siete sicuramente dei nostri: in appena venti minuti Andreas dimostra di avere padronanza con l’heavy anni ’80, energico, melodico e graffiante al punto giusto. Siamo sicuramente lungo un sentiero già percorso in lungo e in largo da molti prima di lui, eppure, nonostante alcune ingenuità e alcuni cliché, questa manciata di brani scorre piacevolmente e senza intoppi, forse anche grazie alla scelta di non scegliere il tipico registro vocale alto, evitando gli acuti in favore di linee che si avvicinano maggiormente ai compianti e più recenti In Solitude. Tra i brani spiccano l’opener “Truthless Of Shinovar”, ottimo condensato di tutte le caratteristiche del disco e la conclusiva “From Abamabar To Urithiru”, il pezzo più articolato e ad alto contenuto epico.
In conclusione si tratta di un buon antipasto, ben scritto e che lascia sperare in un full-length ancor più positivo. Se siete alla ricerca di sperimentazione e un approccio moderno al metal state lontani da questo disco, diversamente provate a dare un ascolto ad un lavoro che non si limita a rimescolare le carte ma aggiunge un’energia e un buon gusto non così comuni.

TRACKLIST

  1. Truthless Of Shinovar
  2. Shardbearer
  3. The Wretch
  4. The Heretic's Apprentice
  5. From Abamabar To Urithiru
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.