SPIRITUAL BEGGARS – On Fire

Pubblicato il 27/11/2002 da
voto
7.0
  • Band: SPIRITUAL BEGGARS
  • Durata: 00:46:20
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta: Music For Nations
  • Distributore: Audioglobe

Il suono pastoso e rotondo dei Seventies sembra essere l’approdo definitivo degli Spiritual Beggars, che alle tentazioni psichedeliche ventilate nei primi lavori hanno preferito un approccio hard rock più consistente e corposo. “Ad Astra” era la dimostrazione di quanto appena affermato; “On Fire” vuole esserne la conferma. Rispetto al disco precedente, questo nuovo lavoro della band di Michael Amott si presenta meno monolitico e più votato alla ricerca all’interno di territori epico-descrittivi, arrivando a coniare un suono che coniuga la prorompente fisicità di certi Deep Purple e la raffinatezza evocativa dei Rainbow. Il nuovo singer non fa di certo rimpiangere l’ugola graffiante di Spice e ci regala una prestazione massiccia ma non eccessiva, arrivando in alcuni frangenti a superare le interpretazioni offerte dal proprio predecessore. Anthem indimenticabile la granitica “Killing Time”, graziata da un ritornello assolutamente accattivante; rocciosa e scatenata “Beneath The Skin”, probabilmente l’episodio più aggressivo dell’album. Rispetto a “Ad Astra”, il lavoro di hammond è decisamente più curato e meno prevedibile, questo ‘affinamento’ sembra però andare a discapito della irripetibile monoliticità che era il vero punto a favore del meraviglioso album dalla copertina rosa uscito un paio di anni fa. “On Fire” non contiene nemmeno un brano sotto tono, né si abbandona a spiacevoli cadute di stile, ma in definitiva non scuote l’ascoltatore come aveva era riuscito a fare “Ad Astra”, preferendo i momenti epici (da brivido in questo senso l’inizio di “Dance Of The Dragon King”) a quelli più genuinamente sanguigni. Se questo sia un pregio o un difetto sta all’ascoltatore stabilirlo, ma non si potrà certo dire che questa nuova fatica degli Spiritual Beggars sia un passo falso. Per chi rimpiange i pantaloni a zampa d’elefante.

TRACKLIST

  1. Street Fighting Saviour
  2. Young Man, Old Soul
  3. Killing Time
  4. Fools Gold
  5. Black Feathers
  6. Beneath The Skin
  7. Fejee Mermaid
  8. Dance Of The Dragon King
  9. Tall Tales
  10. The Lunatic Fringe
  11. Look Back
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.