STARDUST – Highway To Heartbreak

Pubblicato il 31/10/2020 da
voto
6.5
  • Band: STARDUST
  • Durata: 00:50:49
  • Disponibile dal: 09/10/2020
  • Etichetta:
  • Frontiers

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Grazie ad un EP autoprodotto, gli Stardust sono riusciti a farsi conoscere ed apprezzare in giro per il mondo, attirando non a caso l’attenzione di Frontiers. Il sodalizio tra la casa discografica italiana e la band ungherese si concretizza con questo disco di debutto dal titolo “Highway To Heartbreak”. I baldi giovani hanno potuto contare sull’aiuto del grande Mark Spyro (Bad English, Giant, House Of Lords) e del chitarrista svedese Tommy Denander, due musicisti dalla fama rinomata che hanno messo a disposizione le loro conoscenze e aiutato il gruppo in ambito di songwriting. Il risultato è un disco a metà via tra AOR e quell’arena rock melodico tanto in voga negli anni Ottanta e nelle soundtrack dei tempi passati. Come ci si può immaginare, i brani contengono al loro interno una buona dose di cori, melodie immediate ed ariose e tante tastiere, che però non finiscono mai per relegare le chitarre in secondo piano. Adam Stewart possiede una voce squillante, dal timbro personale rispetto al tipico cantante AOR, su canzoni come “Bullet To My Heart” può ricordare l’ex Survivor Dave Bickler, sempre sul pezzo e mai fuori luogo. Gli Stardust danno il loro meglio nei capitoli più energici del disco, mentre in ballad come “Perfect Obsession” risultano un po’ troppo scontati e prevedibili – anonimi, oseremmo dire. “Can’t Stop Lovin’ You” potrebbe essere un perfetto singolo da trasmettere in radio, così come la colonna sonora di una scena strappalacrime in un film degli anni Ottanta. “Highway To Heartbreak” suona che è una meraviglia, la produzione è riuscita ad esaltare al massimo tutti i musicisti coinvolti, anche i cori non sono mai esagerati, ma dosati con buona oculatezza. Anche la bonus track “Blue Jeans Eyes” si difende bene: non siamo di fronte ad un riempitivo, questo pezzo compete ad armi pari con tutte gli altri capitoli firmati Stardust. L’esordio degli ungheresi conferma le buone impressioni passate, di certo non brilla per originalità, ma se si vogliono ascoltare cinquanta minuti di AOR in spensieratezza, questo disco potrebbe fare al caso vostro.

 

 

TRACKLIST

  1. Runaway
  2. Heartbreaker
  3. Bullet To My Heart
  4. Perfect Obsession
  5. 2nd Hand Love
  6. Shout It Out
  7. Can’t Stop Loving You
  8. Eye To Eye
  9. Hey Mother
  10. Blue Jeans Eyes (Bonus Track)
  11. The River Is Rollin’
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.