STRATOVARIUS – Intermission

Pubblicato il 06/05/2001 da
voto
6
  • Band: STRATOVARIUS
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore: Audioglobe

Ma come? Gli Stratovarius non dovevano prendersi due anni di pausa? Ebbene no, perché i nostri finlandesi preferiti, cito la biografia, “hanno voluto fare un regalo ai loro fans” e ci propongono questo cd contenente alcuni brani inediti, tre covers e canzoni rare estrapolate da b-sides o da edizioni giapponesi. I primi due brani, “Will My Soul Ever Rest In Peace” e “Falling Into Fantasy” sono power ballads carine, in tipico stile della band che mai si smentisce nemmeno nei pezzi speed come “The Curtains Are Falling”. Chiariamoci subito, la qualità tecnica rimane sempre a livelli altissimi, è il fattore compositivo ad aver perso lucidità e freschezza. Nulla da dire per “Kill The King” dei Rainbow, proposta in Stratovarius-style, senza comunque snaturare le potenzialità della versione originale. Ciò non si ripete per la versione di “Bloodstone”, pezzo firmato Judas Priest”, poichè il feeling emanato dai “sacerdoti” inglesi viene messo in secondo piano dalla fredda tecnica di Tolkki e soci. Nessuna critica si può fare alla produzione, come sempre perfetta in ogni minimo dettaglio, pur non lasciando spazio a nuovi esperimenti sonori. Seguono tre brani estratti dai cd di edizione giapponese, ovvero tre ballads mediocri forse scritte per l’obbligo di inserire bouns track a favore dei metallozzi del Sol levante. “It’s A Mystery” è il pezzo più ispirato del disco, veloce, molto catchy e melodico, nulla ha da invidiare ai successi passati della band! L’ultima traccia consiste nella versione dal vivo della commerciale “Hunting High & Low”, riproposta fedelmente sotto ogni aspetto. L’impressione che mi è rimasta è quella di una manovra biecamente commerciale della Nuclear Blast per raccimolare qualche soldi in più, come se ne avesse bisogno! I fans sfegatati degli Stratovarius apprezzeranno sicuramente questo “Intermission”, anche se non porta nulla, e dico nulla di nuovo alle nostre orecchie. Tutti gli altri, beh, pensateci bene, un ascolto prima dell’acquisto è caldamente consigliato!

TRACKLIST

  1. Will My Soul Ever Rest In Peace
  2. Falling Into Fantasy
  3. The Curtains Are Falling
  4. Requiem
  5. Bloodstone
  6. Kill The King
  7. I Surrender (live)
  8. Keep The Flame
  9. Why Are We Here?
  10. What Can I Say
  11. Dream With Me
  12. When The Night Meet The Day
  13. It’s A Mystery
  14. Cold Winter Night
  15. Hunting High And Low (live)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.