SUBHUMAN – Delirio N. 1

Pubblicato il 21/02/2005 da
voto
7.5
  • Band: SUBHUMAN
  • Durata: 00:21:28
  • Disponibile dal:
  • Etichetta:
  • Distributore:

Sui Subhuman diciamo subito due cose, entrambe piuttosto evidenti: non inventano niente; meritano assolutamente un contratto. Partito nel 2001 come cover band di mostri sacri del thrash americano (fra i quali Megadeth, Testament e Overkill), con l’entrata in seno alla band del vocalist Fabrizio “Zula” Ferzola, il quintetto nostrano ha cominciato a scrivere pezzi propri, i quali, se da una parte, come già detto, non propongono nessuna innovazione, dall’altra rappresentano un buonissimo esempio di come si riesca a coinvolgere pienamente l’ascoltatore, grazie semplicemente ad ottimi pezzi, trascinanti e belli bastardi. La musica dei Subhuman è fondamentalmente thrash metal, vigoroso e molto fisico, perpetrato attraverso capacità tecniche senza difetto ed un’autoproduzione più che dignitosa. Inoltre, tanto per non rimanere statici, si odono, all’interno di questo “Delirio N. 1”, anche influenze death, provenienti dalla scena floridiana (“Il Vecchio Bastardo”), ma anche dalla sponda ipertecnologica dei Meshuggah (“Vigliaccheria”, stupenda!). Davvero rimarcabili le prestazioni dei chitarristi Matteo Buti (solista) e Jacopo Mattii (ritmica), così come il supporto ritmico di Federico Fulceri al basso e del devastante Marco Masini (l’intuito ci spinge a dire che non si tratta del famoso cantante…) alla batteria. Il vocalist Fabrizio, dal canto suo, ha una voce molto potente, usata sempre su toni variegati di screaming e growl, via di mezzo tra Gianluca Perotti degli Extrema e Daniel Botti dei Node. La scelta di cantare in italiano e di dare un’impronta (non sempre) ironica ai testi potrebbe creare qualche difficoltà al gruppo, seppur il modo in cui i Subhuman operano non dà modo di criticare più di tanto quanto si ascolta.  Tutti i pezzi, compresa la cover di “Surprise! You’re Dead!!” dei Faith No More, sono molto belli ed il demo si lascia riascoltare più e più volte senza stancare affatto. Bravissimi e promettenti, si aggiungano al più presto alla lista dei prossimi esordienti!

TRACKLIST

  1. Estinto Naturale
  2. G. G.
  3. Il Vecchio Bastardo
  4. Vigliaccheria
  5. Surprise! You're Dead!!
  6. Delirio 112
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.