SUN OF THE SLEEPLESS – To The Elements

Pubblicato il 01/09/2017 da
voto
7.0
  • Band: SUN OF THE SLEEPLESS
  • Durata: 00:41:15
  • Disponibile dal:
  • Etichetta: Lupus Lounge
  • Distributore: Audioglobe

Il solo project di Ulf Theodor Schwadorf (Empyrium, The Vision Bleak) approda finalmente al formato full-length: il lavoro è stilisticamente in linea con l’EP di debutto “Poems To The Wretches Hearts” e vede un sound più ‘tradizionale’ rispetto allo split con i Nachtmar (le influenze industrial e trip hop vengono – almeno momentaneamente – messe da parte); black metal classico nel quale si incorporano elementi gothic e dark-ambient, una certa pesantezza doom ed un pizzico di folk, con una spiccata vena romantica. “The Burden” sembra quasi un’eco distante ed apre il lavoro in un crescendo di intensità, mentre la successiva “Motions”  è un assalto frontale (controllato) abbastanza negli schemi. E’ solo con “The Owl” che si entra veramente nel vivo del disco ed emergono appieno tutte le sfumature che venano le composizioni. La classe e l’esperienza di Schwadorf sono evidenti sia nel livello di songwriting che per il bilanciamento quasi perfetto di elementi estremi ed atmosferici (vedi la gotica e molto ben riuscita “Where In My Childwood Lived A Witch”). “Forest Crown”, breve traccia acustica, riprende parzialmente le atmosfere del brano di apertura, addolcendole ulteriormente e ponendosi in netto contrasto con il resto delle composizioni; neo-folk asciutto e sognante, la faccia più intimista del progetto. Un aspetto degno di nota sono gli elementi dinamici che animano buona parte delle canzoni, e l’ottimo lavoro vocale, in grado di risultare espressivo nella parti pulite così come in quelle in scream (quasi sempre comprensibile e tendenzialmente basso).  Alcuni spunti melodici sono ottimi – anche se forse non proprio originalissimi – e l’unica pecca può essere individuata nella struttura tendenzialmente simile di quasi tutte le tracce. Non raggiunge i picchi emozionali di certi Empyrium né la freschezza compositiva delle prime cose dei The Vision Bleak, ma si qualifica comunque come un disco potenzialmente interessante, certamente ben fatto.

TRACKLIST

  1. The Burden
  2. Motions
  3. The Owl
  4. Where in My Childhood Lived a Witch
  5. Forest Crown
  6. The Realm of the Bark
  7. Phoenix Rise
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.