SUNLESS SKY – Prelude To Madness

Pubblicato il 29/07/2022 da
voto
6.0
  • Band: SUNLESS SKY
  • Durata: 00:48:35
  • Disponibile dal: 29/07/2022
  • Etichetta:
  • Pure Steel Records

Spotify:

Apple Music:

Purissimo US-metal, quello proposto dai Sunless Sky, band statunitense che rimane fedele all’etichetta tedesca Pure Steel Records anche per questa terza pubblicazione all’interno della propria carriera. Dopo un paio di dischi come il debutto del 2014 “ Firebreather” ed il successivo “Doppelgänger”, entrambi non certo imprescindibili, questo nuovo “Prelude To Madness” continua sulla stessa strada con riff possenti, atmosfere oscure, il basso martellante e la voce acuta di Juan Ricardo (Wretch, Dark Arena, Ritual, Attaxe) e gli assoli esplosivi di Ed Miller (Mystik). Musicalment,e potremmo immaginarceli come un punto di incontro tra Armored Saint – sul lato più strettamente musicale – ed Agent Steel, per quanto riguarda linee vocali e tipologia di voce. Tutto questo però non è abbastanza per colpire all’interno di un genere che spesso già dai primi ascolti riesce ad esaltare facendo balzare alle stelle il livello di carica ed adrenalina; vuoi per colpa di brani fin troppo lineari, vuoi per delle melodie poco efficaci.
La title-track, che apre l’ascolto, si muove su ritmi controllati attraverso linee vocali che presentano urletti e acuti che faticano ad essere metabolizzati. La successiva “Indignation”, nonostante il lavoro instancabile alle sei corde del chitarrista Ed Miller, alterna riff possenti ad assoli dinamici, senza mai riuscire a decollare. E neppure l’assalto heavy-thrash di “Random Acts Of Violence”, pur cercando di cambiare rotta, riesce a convincere del tutto. Il lato migliore del sound firmato Sunless Sky arriva intorno alla metà inoltrata della tracklist; prima con l’equilibrata “Mastodon”, che, inserendo dei cori più massicci e qualche accelerazione, riesce ad attirare l’attenzione. Con essa anche la vorticosa “Broken Chains”, la quale alza i giri del motore e colpisce con scariche di heavy metal fumante spinto da chitarre solide e possenti. Ma, in fin dei conti, è troppo poco per raddrizzare un disco che, per quanto massiccio e forgiato su riff possenti e sull’ugola squillante del cantante di origini portoricane, fatica eccome ad attirare l’attenzione. Poche idee brillanti nel songwriting dei Sunless Sky ed una personalità che va ricercata con maggiore impegno per non rimanere, anche in futuro, costantemente attorno alla sufficienza risicata.

TRACKLIST

  1. Prelude To Madness
  2. Indignation
  3. Random Acts Of Violence
  4. Sherman Tank
  5. Mastodon
  6. Into the Grey
  7. Two Fisted Man
  8. Broken Chains
  9. Embers To Ashes (Pt 1)
  10. In Memoriam
  11. Eternal Sanctuary
  12. Embers To Ashes (Pt 2)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.