SUSPIRAL – Chasm

Pubblicato il 16/06/2019 da
voto
6.0
  • Band: SUSPIRAL
  • Durata: 00:39:00
  • Disponibile dal: 10/05/2019
  • Etichetta: Sentient Ruin
  • Distributore:

Rispetto al precedente “Delve Into The Mysteries Of Transcendence”, il secondo album dei galiziani Suspiral sembra aver optato per rendere la propria musica ancor di più un vortice caotico e ipnotico. Un gorgo di riff ripetuti allo spasmo, voci sepolcrali che mai emergono chiaramente, un senso di claustrofobia che avvolge l’ascolto per tutti i quaranta minuti – suddivisi in quattro brani – è quello che “Chasm” ha da proporre. Vi è una sorta di psichedelia morbosa all’interno del nuovo disco dei Suspiral, una velleità dronica che non trascende ma anzi perpetua la foga distruttiva del black death che è il genere supportante la baracca, con un occhio a nomi come Beherit, Sadistik Execution, Blasphemy, ma anche, per candida ammissione, a gente come Faust e Ash Ra Tempel. Funziona molto bene quando lo scopo è quello di annichilire, di disturbare, ma anche di far cadere in una certa sensazione di trance l’ascoltatore, che si ritroverà in alcuni frangenti a chiedersi come si è arrivati a tale punto di tale canzone, e un uso molto parco di synth funziona bene nella creazione di atmosfere fetide e lugubri che innalzano certi passaggi. I suoni tendono ad un lo-fi morboso e remoto, come un suono distante proveniente da chissà qualche vituperata landa, e, come detto, la costruzione atmosferica è ineccepibile, ma onestamente di difficilissima longevità. Infatti qui sta il punto di maggiore demerito dell’album: il gorgo è talmente nero che si avviluppa in se stesso divenendo una scura melassa difficile da scindere, difficile da usare e soprattutto dalla quale sarà difficile discernere sapori una volta avvicinatisi: certamente da mettere su una volta ogni tanto sarà cosa buona e giusta, ma senza abusarne.

TRACKLIST

  1. Crown of Chaos
  2. Boundless Waters
  3. Antithesis of Time
  4. The Crimson Void
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.