SYSTEM OF A DOWN – Toxicity

Pubblicato il 21/10/2001 da
voto
8
  • Band: SYSTEM OF A DOWN
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore:

Il nuovo lavoro dei System Of A Down lo attendevano ansiosamente in molti, me compreso, e devo dire che le aspettative dei fans del celebre quartetto armeno sono state appagate e ricompensate in pieno. Toxicity è una bomba, convince fin dal primo ascolto sotto tutti i punti di vista, lodevole e meritevole di nota il lavoro di pre e post produzione di Rick Rubin, suoni compatti e puliti al limite dell’essenziale, ma la qualità del suono è solo la punta dell’iceberg perché questo in disco la parte del leone la fa la musica dei System Of A Down, semplicemente geniale, se pensavate che il loro debutto fosse quanto di più imprevedibile si potesse trovare sul mercato del metal crossover dovete assolutamente ascoltare questo loro secondo album. Quattordici brani eccellenti, lo stile inconfondibile della band è più vivo che mai all’interno di ogni traccia, la straordinaria miscela di rock metal moderno e sonorità medio orientali che li ha resi famosi è ancora presente, questa volta coadiuvata da un’ineaspettata consapevolezza e padronanza tecnica e da una freschezza decisamente accattivante nel songwriting, ogni volta che sembra stato essere detto tutto in termini di idee musicali ecco che arrivano i System Of A Down a stravolgere le regole del gioco. Serj Tankian, voce e frontman della band, si riconferma come uno dei più geniali interpreti del nuovo millennio, così come ogni singolo elemento del combo merita la palma d’oro sia per l’esecuzione tecnica che per l’originalità nella composizione. Ho la netta sensazione che avrò serie difficoltà a togliere questo cd dal mio stereo, sono cero che non mi stancherò mai di ascoltare canzoni come la first track “Prison Song”, la bellissima “Chop Suey!”, “Forest” o la title track, ogni pezzo brilla di luce propria, potrei riempire pagine su pagine per descrivere il groove che trasuda da ogni brano, ma non voglio privare nessuno del piacere del primo ascolto e della sorpresa di sentire qualcosa di realmente inconsueto, per cui se ne avete la possibilità procuratevi al più presto una copia di questo Toxicity, già disponibile nei negozi in due versioni: una “regular” e una doppia con un bonus cd farcito di contenuti multimediali, intervista e video live. Il fantomatico carrozzone degli zingari è tornato in città, fatevi avanti!

TRACKLIST

  1. Prison Song
  2. Needles
  3. Deer Dance
  4. Jet Pilot
  5. X
  6. Chop Suey!
  7. Bounce
  8. Forest
  9. Atwa
  10. Science
  11. Shimmy
  12. Toxicity
  13. Psycho
  14. Aerials
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.