TARCHON FIST – Celebration

Pubblicato il 05/02/2016 da
voto
7.0
  • Band: TARCHON FIST
  • Durata: 00:53:13
  • Disponibile dal: 05/02/2016
  • Etichetta: Il Male Production
  • Distributore:

I Tarchon Fist compiono dieci anni. La formazione bolognese formata da Luciano “Lvcio” Tattini, storica ascia della scena metal tricolore e fondatore dei Rain, festeggia questo importante avvenimento con “Celebration”, una raccolta contenente tutti i suoi più famosi cavalli di battaglia. Il disco viene aperto dalla title track inedita, una solida canzone heavy rock dalle linee vocali sontuose e piene di melodia. Mirco “Ramon” Ramondo al microfono sciorina un cantato di puro stampo ottantiano, acuto e squillante, ma molto potente allo stesso tempo. Inizia il nostro viaggio nel passato dei Tarchon Fist con “Victim Of The Nations”, un midtempo roccioso ed energico in cui Ramon offre una performance incredibile al microfono, tanto da ricordarci Bruce Dickinson della prima metà anni Ottanta. Non mancano le classiche bordate di Lvcio e compagni, “Eyes Of Wolf” e “The Game Is Over” si propongono come due power heavy song che possono richiamare i Primal Fear ed in generale la scuola tradizionale made in Germany. Nei pezzi più diretti e dirompenti i Tarchon Fist danno il loro meglio, perché riescono a fondere rabbia e melodia in modo molto oculato, “Metal Detector” ne è un chiaro esempio. “We Are The Legion” lascia scorrere energia e adrenalina, strofe e ponte diventano un detonatore pronto a far esplodere il ritornello corale e battagliero. Ancora heavy metal scintillante con “Ancient Sign Of The Pirates”, power metal tirato dal refrain epico e pieno di cori. Tredici brani che, inedito compreso, ripercorrono una carriera che, nonostante i cambi di line-up, si è dimostrata solida e soprattutto non intenzionata ad interrompersi tanto presto. I pezzi forti firmati Tarchon Fist ci sono tutti, in modo che anche un neofita della band possa rendersi conto a cosa si trova davanti. Un disco soprattutto per i puristi dell’heavy metal, che ci permette di fare un salto indietro nel tempo e di ascoltare un sound classico e senza età.

TRACKLIST

  1. Celebration
  2. Victims Of The Nations
  3. Eyes Of Wolf
  4. The Game Is Over
  5. Fighters
  6. It’s My World
  7. Thunderbolt
  8. Metal Detector
  9. We Are The Legion
  10. Ancient Sign Of The Pirates
  11. Still In Vice
  12. Blessing Rain
  13. The Game Is Over (reprise)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.